Greenpeace Francia sulle dimissioni di Hulot: “condannato ad essere senza poteri”

Jean-Franois Julliard, Direttore Esecutivo di Greenpeace Francia. “Hulot ha finalmente preso la coraggiosa scelta di abbandonare un governo di cui non vuole più essere l’etichetta verde”

Nicolas Hulot dimissioni

Nicolas Hulot ha finalmente preso la coraggiosa scelta di abbandonare un governo di cui non vuole più essere l’etichetta verde. Hulot è stato in pratica condannato ad essere senza poteri e a difendere le contraddizioni di un presidente che rifiuta la transizione energetica e ambientale”. A scriverlo in un comunicato è Jean-Franois Julliard, Direttore Esecutivo di Greenpeace Francia.

“Sfortunatamente abbiamo perso un anno cruciale nella lotta ai problemi ambientali – prosegue Juillard -. E questa estate ha dimostrato, ancora una volta, la portata senza precedenti dei cambiamenti climatici. Emmanuel Macron deve prima di tutto cambiare la sua visione, migliorando radicalmente i suoi obiettivi e smettendola di dare la precedenza agli interessi delle industrie e delle multinazionali. La protezione dell’ambiente e’ una precondizione necessaria per tutte le misure sociali ed economiche. Senza una profonda trasformazione delle nostre societa’ in campi come l’energia, i trasporti e il cibo, noi non saremo capace di combattere i cambiamenti climatici”.