sabato 27 Novembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Grazie, Tullio De Mauro

tullio-de-mauro

La scomparsa di Tullio De Mauro è un’altra crepa che si apre nella speranza del nostro paese. Un esempio raro di etica pubblica, capace di tenere insieme il valore alto della politica e l’agire umile del docente. È stato un grande intellettuale, innovatore, innamorato della scuola. Un’intelligenza democratica che ha aperto orizzonti nuovi nell’apprendimento della lingua e nella comprensione sociale della sua rilevanza. Senza facili scorciatoie, rigoroso perchè convinto che solo il rigore intellettuale può garantire a tutti le stesse opportunità di apprendimento. Contro le derive tecnicistiche degli ultimi anni, per una scuola mai facile, ma attenta al punto di vista di chi apprende. Contro il semplicismo oggi imperante.
Ricordo con emozione ancora oggi quei giorni incredibili della commissione per i nuovi curricoli, uno sforzo collettivo inedito e poi mandato alle ortiche per l’ideologia o di chi dopo di lui ha preso in mano il ministero non più della pubblica istruzione.
Oggi siamo tutti un po’ più poveri, e soprattutto si impoverisce la speranza che la scuola torni ad essere un valore ed un investimento primario per questo paese senza di cui è davvero difficile pensare di poter vincere le demagogie ed i populismi.
Quando mi è capitato di incontrarlo ho sempre visto un uomo consapevole della forza delle proprie idee, ma sempre accogliente e, quando ci è capitato di parlare di LEGAMBIENTE, ho sempre ricevuto una sincera ammirazione per quanto facevamo. Davvero un uomo del Novecento con lo sguardo proiettato in avanti, lungimirante. Grazie, De Mauro.

Articoli correlati

Premio Luisa Minazzi Ambientalista dell’anno 2021

A Casale Monferrato dal 27 novembre al 4 dicembre il consueto appuntamento con il festival delle realtà virtuose. C'è ancora tempo fino al 28 novembre per votare sul sito www.premioluisaminazzi.it

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

FORUM ECONOMIA CIRCOLARE TOSCANA

Dalle 9,00 la sesta edizione dell'Ecoforum Toscana. L'esperienza virtuosa di Prato circular city che ha come obiettivo l'accelerazione nella transizione ecologica della città. Innovazione e sostenibilità nella mission dei gestori, in attesa del nuovo Prb. Il racconto dai distretti (cartario, tessile, lapideo, vitivinicolo), le politiche per la riduzione degli sprechi, la gestione dei rifiuti urbani e l’analisi dei flussi sugli speciali

Mediateca delle Terre, un archivio per la cultura contadina

Crocevia inaugura a Roma l’Archivio e Mediateca delle Terre: oltre mezzo secolo di storia contadina in duemila filmati, fotografie, diapositive, libri e riviste da tutto il mondo

Agroecologia, la pastora Assunta Valente premiata ambasciatrice del territorio da Legambiente

Il riconoscimento in occasione del III Forum nazionale dell'Agroecologia Circolare di Legambiente. L'imprenditrice, che svolge la sua attività sulla montagna del frusinate al confine con il Parco d’Abruzzo Lazio e Molise, da tempo è vittima di atti intimidatori. L'appello della documentarista Anna Kauber: "Non lasciamola sola"
Ridimensiona font
Contrasto