venerdì 22 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Giustizia climatica e solidarietà, torna “Puliamo il mondo”

Appuntamento dal 24 al 26 settembre con la grande manifestazione di volontariato ambientale. Un’edizione speciale alla vigilia della pre Cop


di Tiziana Musacchio

Dal mensile di settembre. Torna Puliamo il Mondo, la storica campagna di volontariato ambientale di Legambiente sulla gestione sostenibile dei rifiuti e sulla promozione dell’economia circolare. Giunta alla sua 29esima edizione, continua a riscuotere un enorme successo di partecipazione. Lo scorso anno, la mobilitazione ha coinvolto centinaia di migliaia dicittadini armati di guanti, mazze e sacchetti nonostante la pandemia, che ha accentuato le diversità sociali e chiarito quanto sia necessario tutelare il pianeta. 

Per questo, anche nel 2021 l’iniziativa di Puliamo il Mondo dai pregiudizi si terrà in concomitanza con Puliamo il Mondo, da venerdì 24 a domenica 26 settembre. Il tema centrale sarà la giustizia climatica, che deve procedere di pari passo con quella sociale e la solidarietà. 

Nella passata edizione Puliamo il Mondo dai pregiudizi è stata promossa da un Comitato organizzatore formato da 45 associazioni, con il patrocinio della Commissione europea. Sono state realizzate numerose pulizie con attività comuni tra i circoli locali di Legambiente e associazioni che si occupano di migranti, comunità straniere, richiedenti asilo politico, detenuti, disabilità, salute mentale, discriminazione basata sull’orientamento sessuale, insieme a scolaresche, gruppi scout e non solo.  

Le iniziative si svolgeranno pochi giorni prima della Pre-Cop di Milano, la conferenza preparatoria della Conferenza delle Parti della Convenzione sui cambiamenti climatici, che quest’anno sarà decisiva per le sorti del Pianeta, per lanciare con Puliamo il Mondo un messaggio forte sulle azioni per ottenere giustizia climatica. 

«Non si possono più rimandare gli interventi per risolvere la crisi climatica, che ogni giorno si manifesta attraverso un clima completamente impazzito, con fenomeni metereologici sempre più estremi e pericolosi per il territorio e le comunità locali – spiega Stefano Ciafani, presidente di Legambiente – Il volontariato ambientale di Puliamo il Mondo, tornato finalmente nei territori e in presenza, è un esempio di tutte le iniziative concrete che possono e devono essere lanciate per fornire un messaggio di speranza e futuro sostenibile all’insegna della giustizia climatica, in grado di garantire giustizia sociale e solidarietà tra le comunità».  

Una delle tante realtà associative che anche quest’anno ha aderito a Puliamo il Mondo dai Pregiudizi è la Croce Rossa Italiana che lo scorso gennaio ha firmato un protocollo d’intesa con Legambiente per rinnovare il rapporto di collaborazione, mettendo in campo progetti, iniziative e campagne territoriali sulla lotta al riscaldamento globale, la tutela della salute e quella dell’ambiente.  

«In un periodo storico in cui l’agenda mediatica è concentrata esclusivamente sulla pandemia, non possiamo dimenticarci della crisi climatica, che rischia di aprire un periodo di difficoltà ben maggiore rispetto a quello che stiamo vivendo adesso, con risvolti non solo ambientali, ma anche sociali», sottolinea Francesco Rocca, presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.  

Alle iniziative di Puliamo il Mondo non manca, anche quest’anno, l’adesione del Gruppo Abele e di Libera.  «C’è bisogno di una risposta che coinvolga tutta la comunità, senza escludere nessuno – aggiunge Don Luigi Ciotti, fondatore delle due realtà – non vi può essere giustizia climatica senza giustizia sociale, le tematiche e gli obiettivi sono strettamente connessi, ed è soprattutto per questo che è nato Puliamo il Mondo dai pregiudizi. Un mondo pulito, migliore e sano per tutti. Un mondo senza discriminazioni e capace di proteggere i propri territori. Un mondo trasparente negli obiettivi, nelle azioni e nel modo di comunicare». 

Per saperne di più puliamoilmondo.it 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Cop26, fuga di documenti rivela che alcuni Stati cercano di alterare il rapporto Ipcc

Sotto accusa Giappone, Australia e Arabia Saudita, ma anche Brasile e Argentina. Secondo quanto scoperto da Greenpeace Uk, pubblicato dalla Bbc, alcuni Paesi stanno tentando di migliorare il Rapporto Ipcc per negare la necessità di interventi drastici contro il cambiamento climatico

Mobilità, l’88% degli italiani usa mezzi privati, cala il trasporto pubblico, riprende la sharing mobility

Il primo sondaggio di Ipsos per l'Osservatorio sugli stili di mobilità in Italiai. Le proposte di Legambiente al Ministro Giovannini: "città 15 minuti, trasporto pubblico elettrico, abbonamenti integrati a Tpl e sharing mobility"

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili

#EveryTrickCounts, il calcio in campo contro i cambiamenti climatici

Al via la campagna di Uefa e Commissione europea per sensibilizzare sull'importanza di piccoli gesti quotidiani per salvare il nostro pianeta dalla crisi climatica. Testimonial dello spot Luis Figo, Delphine ed Estelle Cascarino e Gianluigi Buffon / GIOCHI SENZA IMPATTO

Riciclo, in Italia raccolte 7 milioni di tonnellate di carta nel 2020

Di queste, 5 milioni sono state utilizzate nel mercato interno e le rimanenti 2 esportate. I dati del rapporto 2021 di Unirima, l’Unione nazionale imprese recupero e riciclo maceri
Ridimensiona font
Contrasto