lunedì, Ottobre 26, 2020

Giuristi telematici, Fernanda Faini è la nuova presidente

Fernanda Faini e Giovanni Battista Gallus
Fernanda Faini e Giovanni Battista Gallus

È la giurista fiorentina Fernanda Faini la prima donna nominata Presidente del Circolo dei Giuristi Telematici, la più antica associazione di giuristi in Rete, nata nel 1998 per studiare e promuovere le iniziative legate al diritto dell’informatica e all’informatica giuridica.  Fernanda Faini,  classe 1979, è impegnata fra l’altro nella battaglia per il Foia (il Freedom of information act che garantirebbe l’accesso alle informazioni delle pubbliche amministrazioni anche in campo ambientale, vedi qui il suo intervento pubblicato sulla Nuova Ecologia) ed è stata eletta ieri per acclamazione alla guida del Circolo per il prossimo biennio sostituendo l’avvocato Giovanni Battista Gallus.

Giurista “digitale”, come ama definirsi, Fernanda Faini è responsabile dell’assistenza giuridica su amministrazione digitale e open gov in Regione Toscana, collabora nell’insegnamento di Informatica giuridica presso l’Università degli Studi di Firenze ed è dottoranda in Scienze Giuridiche presso l’Università di Bologna (CIRSFID). «Il lavoro sarà caratterizzato da passione ed entusiasmo, con la volontà di continuare e estendere le iniziative e le attività che il Circolo ha portato avanti grazie all’ottimo lavoro del precedente Direttivo – è stata la sua prima dichiarazione – L’impegno consiste nel potenziare e ampliare il ruolo dell’Associazione nel mondo del diritto e nella società stessa, intensificando i rapporti con altre associazioni e realtà, con l’obiettivo comune di creare una solida consapevolezza giuridica “digitale”, elemento imprescindibile per la società contemporanea. Ubi societas, ibi ius, dicevano i latini. E allora il diritto deve essere capace di regolare la società odierna, pervasa dalle tecnologie e dall’innovazione: il diritto dell’informatica è il diritto che regola il futuro, mentre va a formarsi».

Il nuovo Consiglio Direttivo, nominato sotto la guida della giurista fiorentina, è composto dall’avv. Giorgio Battaglini (Foro di Venezia), chiamato a ricoprire la carica di Vice Presidente, dall’avv. Paolo Lessio (Foro di Milano) nel ruolo di Tesoriere, dall’avv. Giovanni Mameli (Foro di Roma) quale Segretario e dal dott. Luigi Rufo (Università di Bologna – CIRSFID) in qualità di Responsabile media.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Elezioni Usa, Biden mette la questione climatica al centro della campagna elettorale

Una mossa inedita nelle presidenziali americane su cui il candidato democratico punta per sconfiggere il negazionista Trump. Ma nel suo Green new deal restano delle zone d'ombra, a cominciare dal sostegno al fracking per l'estrazione di gas e petrolio

Presentazione del terzo rapporto Osservatorio sisma Fillea e Legambiente

Il convegno online dell’Osservatorio nazionale per una ricostruzione di qualità

Obiettivo Sarno

Il lockdown gli aveva restituito trasparenza ma le acque del fiume campano, il più inquinato d’Europa, hanno ripreso a cambiare colore con la ripartenza delle attività industriali e agricole

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
20,901FollowersFollow

Gli ultimi articoli

Elezioni Usa, Biden mette la questione climatica al centro della campagna elettorale

Una mossa inedita nelle presidenziali americane su cui il candidato democratico punta per sconfiggere il negazionista Trump. Ma nel suo Green new deal restano delle zone d'ombra, a cominciare dal sostegno al fracking per l'estrazione di gas e petrolio

Presentazione del terzo rapporto Osservatorio sisma Fillea e Legambiente

Il convegno online dell’Osservatorio nazionale per una ricostruzione di qualità

Obiettivo Sarno

Il lockdown gli aveva restituito trasparenza ma le acque del fiume campano, il più inquinato d’Europa, hanno ripreso a cambiare colore con la ripartenza delle attività industriali e agricole

Alla sorgente dell’ispirazione

Ungaretti, Pasolini, Visconti, Mazzacurati, Rossellini, De Santis. Alcuni artisti che hanno narrato i fiumi o ambientato sui corsi d’acqua i loro capolavori

Roma, sul Tevere e sull’Aniene le barriere dei rifiuti

Due strutture sul Tevere e sull’Aniene raccolgono i rifiuti dall’acqua e ne cambiano la destinazione. Non più il mare aperto, ma percorsi virtuosi di economia circolare