venerdì 23 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Vittime delle mafie, Don Ciotti: “Nella lotta necessario un pensiero nuovo, radicale e rigeneratore”

Domenica 21 marzo in tutta Italia è stata celebrata la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Una giornata che ha visto in prima linea, come accade da 26 anni a questa parte, anno l’associazione Libera guidata da Don Luigi Ciotti che ha scelto come slogan di quest’anno “A ricordare e riveder le stelle”, nel quale risuona l’ultimo verso dell’Inferno a 700 anni dalla morte di Dante, e l’Auditorium Parco della Musica di Roma come luogo in cui si sono svolti i principali eventi di commemorazione.

“C’è un pericolo crescente, il pericolo della normalizzazione delle mafie e della corruzione – ha dichiarato Don Luigi Ciotti nel suo intervento all’Auditorium – Chi parla oggi della droga, chi parla di riciclaggio, chi parla di ecomafia. Sulla droga è stato steso un ipocrito velo di silenzio. Dobbiamo guardare alla sorgente di queste catastrofi avere il coraggio di ammettere il fallimento. La lotta alle mafie e corruzione non è una questione da delegare solo agli addetti ai lavori cui va la nostra riconoscenza, forze dell’ordine, magistrati, prefetture. La repressione deve arrivare alla fine di un percorso. Oggi è necessario un pensiero nuovo, radicale e rigeneratore nella lotta alle mafie. Ecco, se non rigeneriamo rischiamo di degenerare. Ci vuole continuità, condivisione e corresponsabilità. Siamo disposti a collaborare con le Istituzioni se fanno la loro parte, ma se non la fanno allora dobbiamo essere una spina nel fianco per chiedere ciò che è giusto”.

“Dobbiamo guardare alla sorgente di queste catastrofi avere il coraggio di ammettere il fallimento. La lotta alle mafie e corruzione non è una questione da delegare solo agli addetti ai lavori cui va la nostra riconoscenza, forze dell’ordine, magistrati, prefetture. La repressione deve arrivare alla fine di un percorso. Oggi è necessario un pensiero nuovo, radicale e rigeneratore nella lotta alle mafie”
Don Luigi Ciotti

A fare da sfondo al palco allestito all’Auditorium Parco della Musica, un pannello con i nomi di tutte le vittime. Un elenco lungo di uomini e donne, tra cui anche 113 bambini e bambine. Tra questi uomini c’è anch quello di Willy Monteiro Duarte, ucciso barbaramente a Colleferro il 6 settembre del 2020. Libera ha scandito tutti i loro nomi per far rivivere le loro storie.

Alla manifestazione di Roma era presente anche Legambiente. E a salire sul palco a leggere alcuni dei nomi delle vittime delle mafie è stato, tra gli altri, Stefano Ciafani. “Nel giorno del 27esimo anniversario dell’omicidio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin una nuova, distanziata ed emozionante giornata della memoria e dell’impegno al fianco di Libera. Come facciamo dal primo giorno delle nostre battaglie comun”, ha scritto su Facebook il presidente nazionale dell’associazione ambientalista.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Il Regno Unito ridurrà le emissioni di CO2 entro il 2035

Il governo britannico fissa per legge l'obiettivo più ambizioso al mondo in materia di cambiamento climatico.  Johnson: "Vogliamo puntare in alto sulla tutela del clima"

Dubbi e criticità sul deposito nazionale rifiuti radioattivi

Dal rischio idrogeologico all’analisi del rischio di incidente rilevante fino alla conservazione delle aree protette: sono le prime anomalie riscontrate da Legambiente. "Un'opera necessaria che si potrà realizzare solo con un processo trasparente e il dibattito pubblico" Questo deposito s'ha da fare di F. DessìLeggi il numero di Nuova Ecologia "Uscita di sicurezza"

SCEGLI L’OLIO GIUSTO

DALLE 11,00 Presentazione dell'ebook "Scegli l'olio giusto. Come eliminare l'olio di palma dal serbatoio, e non solo". Scarica su store.lanuovaecologia.it

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Il Regno Unito ridurrà le emissioni di CO2 entro il 2035

Il governo britannico fissa per legge l'obiettivo più ambizioso al mondo in materia di cambiamento climatico.  Johnson: "Vogliamo puntare in alto sulla tutela del clima"

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo
Ridimensiona font
Contrasto