lunedì 21 Giugno 2021

Acquista

Login

Registrati

Giornata mondiale del Rifugiato, la società civile contro i rigurgiti nazionalistici

rifugiati

di FABIO BRANDONI

Sabato 20 giugno è la Giornata mondiale del Rifugiato. Su tutto il territorio nazionale si susseguiranno eventi e mobilitazioni in difesa dei diritti umani e per chiedere delle politiche nazionali in materia di accoglienza e di integrazione più giuste e dignitose. Il Mar Mediterraneo, infatti, sta divenendo sempre più un enorme cimitero a cielo aperto. Solamente nei cinque anni che vanno dal 2014 al 2018, il Missing Migrants Project dell’agenzia delle Nazioni Unite Oim (Organizzazione internazionale delle migrazioni) ha registrato 17.919 morti tra uomini, donne e bambini, di cui il 64% scomparsi in mare.

A fronte di questo, il nostro Paese con la destrutturazione del sistema di accoglienza, l’abolizione della protezione umanitaria, gli accordi di esternalizzazione delle frontiere con la Libia e la cosiddetta “chiusura dei porti” – sanciti dai “Decreti Sicurezza”, convertiti rispettivamente nelle leggi 132/18 e 77/19 – non ha fatto altro che attizzare lebraci di questo dramma epocale. Eppure la maggior parte della società civile, attraverso le denunce di campagne come #IoAccolgo, le mobilitazioni e il lavoro di tanti operatori e volontari, ha continuato a dimostrare che una buona accoglienza e integrazione non sono solamente espressione di giustizia sociale ma rappresentano una strategia virtuosa di valorizzazione delle comunità locali e dei territori.

Sarà quindi un’edizione della Giornata Mondiale del Rifugiato dal forte valore simbolico ed evocativo, ma anche di denuncia e volta alla promozione della conoscenza dell’agire politico dei protagonisti di queste storie. A Uggiano la Chiesa (Le), per esempio, ci potremmo ritrovare a passeggiare per via Yusra Mardini, via Vittime del Mediterraneo o via Aboubakar Soumahoro. Con “Raccontami una strada”, il progetto realizzato dal Gus (Gruppo Umana Solidarietà) e dall’Amministrazione comunale locale, la toponomastica di alcune vie cittadine sarà quindi dedicata per un giorno ai migranti e ai rifugiati che si sono battuti in difesa dei diritti umani e l’integrazione, che hanno denunciato il caporalato o che hanno perso drammaticamente la vita nel tentativo di raggiungere le coste europee. Tra le altre strade, ci sarà anche una via dedicata a Ainom Maricos, prima straniera a ricoprire il ruolo di assistente sociale presso un’istituzione pubblica italiana, e una via dedicata a Martine Landry, la pensionata francese che ha rischiato cinque anni di carcere e 30mila euro di multa per aver aiutato due minori stranieri soli a recarsi presso gli uffici della polizia di frontiera.

Molte altre iniziative sul territorio nazionale saranno promosse dall’Unhcr con la campagna #WithRefugees, la mobilitazione che si pone come obiettivo di far conoscere i rifugiati attraverso le loro storie, i sogni e le loro speranze. Mentre qualche giorno fa i circoli di Legambiente della Piana del Sele, nell’ambito del progetto europeo di integrazione e di inclusione “Involve” e della campagna “Io Accolgo”, hanno consegnato 2.500 mascherine auto-prodotte e realizzate con stoffe di recupero alle realtà più bisognose.

Forse nel nostro Paese qualcosa sta cambiando, e la regolarizzazione dei migranti irregolari presente nel Dl “Rilancio” ne rappresenta un primo timido e parziale segno. Se questo lo si deve a qualcuno o a qualcosa, però, non si può certo attribuire a un virus che ha falcidiato migliaia di persone, aumentato le disuguaglianze e minato gli equilibri economici e sociali. È piuttosto la risposta che la società civile è riuscita a dare nella crisi pandemica che ha svuotato ulteriormente la dialettica politica dell’invasione dello straniero e i rigurgiti nazionalistici. Lo slogan del “prima gli italiani” si è così fermato davanti alla solidarietà. 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Traffico illecito di rifiuti: 29 arresti in Calabria

Custodia cautelare in carcere per quindici degli indagati, domiciliari per gli altri. L'operazione diretta e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro

Capraia, conclusa la bonifica dell’amianto

La prima fu promossa nel 2012 e sanò oltre 12 tonnellate di manufatti . Questa volta sono più di 13 quelle rimosse

La siccità rischia di essere “la prossima pandemia”

Ad affermarlo è l'Onu in un nuovo report. Almeno 1,5 miliardi di persone sono state direttamente colpite in questo secolo con un costo stimato di 124 miliardi di dollari

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Capraia, conclusa la bonifica dell’amianto

La prima fu promossa nel 2012 e sanò oltre 12 tonnellate di manufatti . Questa volta sono più di 13 quelle rimosse

“Tra le pagine del mare”, il concorso letterario che racconta le località costiere italiane

L'iniziativa è organizzata dall’Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani di Legambiente, in collaborazione con Primiceri Editore. Saranno selezionati brevi racconti inediti, ambientati nei centri del nostro Paese affacciati sul mare

Dal 18 al 27 giugno il Decrescita Felice Bike Tour 2021

La manifestazione è alla sua sesta edizione. Un percorso di 300 km a tappe per amanti delle due ruote organizzato da Movimento per la Decrescita Felice e Altri Mondi Bike Tour

Roma, il Festival circolare alla Città dell’altra economia

Dal 16 al 18 giugno in mostra i protagonisti e le esperienze del progetto di educazione alla cittadinanza globale “Metti in circolo il cambiamento”. Spazio alle tredici idee vincitrici e alle esperienze di imprenditoria circolare

Sos tartarughe marine

Legambiente lancia un numero unico per raccogliere le segnalazioni di tracce o di piccoli di tartaruga sui litorali italiani. Un invito a mobilitarsi in modo semplice, inviando un messaggio whatsApp o un sms al 349 2100989
Ridimensiona font
Contrasto