mercoledì 19 Gennaio 2022

Acquista

Login

Registrati

Giornata internazionale per i diritti umani, che fine ha fatto la crisi afghana?

Se lo chiede la campagna “Io accolgo” che per la ricorrenza del 10 dicembre organizza una conferenza stampa a Roma. Al centro del confronto anche la proposta di un nuovo Patto Europeo per i diritti e l’accoglienza

In occasione della Giornata internazionale per i diritti umani del 10 dicembre, la campagna Io accolgo lancia un’iniziativa nazionale dal titolo “Dove sono finit@ le afghane e gli afghani?”. La crisi afghana è infatti emblematica di quanto sta succedendo lungo tutte le frontiere europee: a Calais, lungo la Rotta Balcanica, nel Mar Mediterraneo come sulla frontiera tra Bielorussia e Polonia, dove la situazione è particolarmente difficile. Per denunciare la gravità di quanto succede, le organizzazioni sociali polacche si stanno mobilitando e hanno lanciato un appello ad esporre alle finestre, al tramonto, delle simboliche lanterne verdi, appello che la Campagna ha raccolto e rilancia in Italia nella giornata del 10 dicembre.

Il dramma afghano è scomparso dal dibattito pubblico e dalle pagine dei giornali, ma le donne, gli uomini e i bambini afghani stanno vivendo una gravissima crisi umanitaria nel loro paese; continuano a subire respingimenti illegittimi lungo le frontiere europee; se riescono a entrare in Europa, vengono confinati in centri e strutture che non sono sempre in grado di offrire un’accoglienza dignitosa e in linea con gli standard minimi europei.

Di tutto questo e delle tante iniziative promosse sia a livello locale che nazionale dal 10 al 18 dicembre, Giornata internazionale per i diritti di tutti i lavoratori migranti e delle loro famiglie, si parlerà nel corso di una conferenza stampa che si terrà venerdì 10 dicembre, alle 12, presso l’hotel dei Borgognoni in via del Bufalo 126, in Piazza di Spagna, a Roma. Durante l’incontro verranno anche presentate le proposte di Io accolgo per un nuovo Patto Europeo per i diritti e l’accoglienza e verrà illustrata la proposta di ordine del giorno che verrà sottoposta agli enti locali per farla votare dai consigli comunali e regionali.

Saranno presenti esponenti delle organizzazioni promotrici e di quelle che hanno aderito alla Campagna Io accolgo.

Comitato promotore: A Buon Diritto, ACLI, ActionAid, AOI, ARCI, ASGI, Caritas italiana, Casa della Carità (Mi), CEFA Onlus, Centro Astalli, CGIL, CIAC Onlus, CIAI, CIR, CNCA, Comunità di S. Egidio, CONNGI, Ero Straniero, EuropAsilo, FCEI, FOCSIV, Focus casa dei diritti sociali, Fondazione Archè, Fondazione Banca Etica, Fondazione Migrantes, Forum Terzo Settore, Gruppo Abele, ICS Trieste, Intersos, Legambiente, Link-Coordinamento universitario, Lunaria, Medici del mondo Italia, Medici Senza Frontiere, NAIM, Oxfam, Rainbow4Africa, ReCoSol, Refugees Welcome Italia, Rete degli studenti Medi, Rete della Conoscenza, Saltamuri, Save the Children Italia, Senza Confine, UIL, Unione degli Studenti, Unione degli Universitari, UNIRE APS.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,810FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Ridimensiona font
Contrasto