venerdì 24 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Giochi senza impatto sulla Nuova Ecologia di settembre

La Nuova Ecologia di settembre presenta le manifestazioni sostenibili che prendono campo in Italia: l’iniziativa Ecoevents e le interviste ai testimonial green. Spazio anche ai 60 anni della Marcia per la pace e alle mobilitazioni dei giovani per il clima; l’inchiesta sulle potature selvagge / la clip / l’editoriale del direttore Francesco Loiacono

Anche in Italia prendono campo le manifestazioni sportive sostenibili. Reduce dal trionfo agli Europei, il calcio tricolore è ben lungi dal primeggiare nel campionato mondiale della sostenibilità, eppur (qualcosa) si muove come racconta La Nuova Ecologia di settembre. La storia di copertina del mensile è infatti dedicata al connubio “sport e sostenibilità” e all’iniziativa Ecoevents, marchio nato dalla sinergia tra Legambiente e Rete di impresa Ambiente e salute per certificare il basso impatto dei grandi eventi sportivi, così come di quelli musicali e culturali. Da Festambiente a Umbria Jazz, il brand accompagna manifestazioni caratterizzate da raccolta differenziata, formazione dello staff, mobilità sostenibile e cibo a km zero, e può contare su testimonial d’eccezione che uniscono la passione per il loro mestiere all’impegno in favore dell’ambiente. Tra loro, sportivi come il vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti e la campionessa di sci alpino Federica Brignone e l’artista Roy Paci, intervistati insieme al giornalista Marino Bartoletti dalla Nuova Ecologia a pochi giorni dall’inizio dei campionati nazionali di tutte le discipline e della riapertura di stadi e palazzetti. Eventi che, inevitabilmente, dovranno interrogare anche sui loro impatti ambientali, oltre che su quelli sanitari legati alla grande concentrazione di spettatori e tifosi. Da un lato, dunque, il racconto in positivo di una cultura della sostenibilità sempre più diffusa e l’ambizione al raggiungimento di “Giochi senza impatto”, così come titola la cover del mensile, dall’altro un secondo approfondimento sul cosiddetto “Impatto immobile” che evidenzia come il 60% dei 100 mila impianti sportivi presenti in Italia sia stato costruito prima del 1980 e come l’inefficienza energetica di tali strutture causi la perdita di 800 milioni di euro ogni anno. Un patrimonio esistente da riqualificare, evitando nuove colate di cemento.

LA CLIP PROMO

Settembre è anche il mese che segna un importante appuntamento con la storia passata e con quella futura: giorno 24 ricorrono, infatti, i 60 anni dalla prima Marcia per la pace organizzata nel 1961 da Aldo Capitini, la PerugiAssisi. Un evento intorno al quale crebbe il movimento pacifista italiano dentro al quale Legambiente porterà poi la voce inedita dell’ambientalismo, come racconta la Nuova Ecologia nello speciale dal titolo “Un mondo diverso è sempre possibile”, ripercorrendone le tappe fondamentali attraverso le testimonianze dei protagonisti di ieri e di oggi. La data del 24 settembre, d’altro canto, quest’anno coincide anche con la mobilitazione dei giovani per il clima in tutto il mondo, pronti a scendere in piazza alla vigilia della Pre-Cop di Milano e a poche settimane dalla Cop 26 dell’Onu sui cambiamenti climatici in programma dall’1 al 12 novembre a Glasgow. E proprio nella lotta alla crisi climatica di oggi sono condensate le principali sfide raccolte dai movimenti “per un mondo migliore” nei decenni passati, osserva il mensile di Legambiente, in prima linea nell’informazione in vista del summit scozzese con uno speciale sul proprio sito web: uno spazio dove sarà possibile consultare notizie, analisi e podcast sui negoziati internazionali, sulle scelte dei governi e sulle mobilitazioni di giovani e associazioni ambientaliste.

Sul nuovo numero della rivista trova spazio anche l’inchiesta sugli “Alberi vittime di tagli selvaggi”, con un focus sulle minacce al verde pubblico, in ogni parte d’Italia interessato sempre più frequentemente da abbattimenti, capitozzature e altri scempi. Interventi spesso effettuati dai Comuni, tramite appalti che in mancanza di giardinieri vengono assegnati a manodopera non qualificata. Al contempo, però, mette in luce la Nuova Ecologia, crescono le proteste in tutto lo Stivale, specie nei contesti urbani dove anche il più piccolo taglio non passa inosservato. Sempre in tema di verde pubblico, il mensile porta il lettore “Alle radici dell’arte” con il racconto di “Natura urbana”, un progetto sospeso tra land e street art a cura del pittore Osvaldo Neirotti che trasforma gli alberi in vere e proprie tele.

Infine, le anticipazioni sulla 29esima edizione di “Puliamo il mondo” in programma dal 24 al 26 settembre: la storica campagna di volontariato di Legambiente sulla gestione sostenibile dei rifiuti e la promozione dell’economia circolare torna in un weekend ricco di appuntamenti di pulizia in tutta Italia e con diverse novità. Anche nel 2021, “Puliamo il mondo” si svolgerà in concomitanza con l’iniziativa “Puliamo il mondo dai pregiudizi” il cui tema centrale, in questa edizione speciale che si inaugura alla vigilia della Pre-Cop milanese, sarà la giustizia climatica.

Questi e altri contenuti sono i temi al centro della presentazione della Nuova Ecologia di settembre, che si è svolta in diretta streaming giovedì 2 settembre sul sito lanuovaecologia.it e sui canali social della rivista e di Legambiente. Ha introdotto e moderato Francesco Loiacono, direttore della Nuova Ecologia, sono intervenuti: Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente, Romano Ugolini, presidente di Rete Ambiente e salute, Vanessa Pallucchi, vicepresidente di Legambiente, Vito Teti, antropologo professore all’Unical e i giornalisti Fabio DessìElisabetta Galgani e Giulia Assogna. Durante la presentazione Gianlorenzo Ingrami ha realizzato delle vignette in diretta.

LA PRESENTAZIONE DELLA RIVISTA CON OSPITI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto