#Fridaysforfuture: in Italia i ragazzi manifestano per il clima

Oggi si sono dati appuntamento a Roma, Milano, Torino, Pisa, Genova. Continua la mobilitazione contro i cambiamenti climatici, il #climastrike cominciato da Greta Thunberg di fronte al Parlamento svedese ICONA recensioni Greta, José, Yurshell, Felix: millennial che si battono ICONA recensioniLa protesta di Greta Thunberg arriva anche in Italia ICONA documentiLEGGI IL NUMERO DI GENNAIO

Fridays for future Milano

Oggi alle 14 appuntamento a Roma, Milano, Torino, Pisa, Genova per #Fridaysforfuture, lo sciopero dei giovani contro i cambiamenti climatici, il #climatestrike. La prima è stata Greta Thunberg. La sedicenne ormai divenuta famosa per il suo discorso sul clima e sull’indifferenza degli adulti alla Cop24: una ragazza che dallo scorso agosto sciopera davanti al Parlamento svedese contro il cambiamento climatico. Ma non è rimasta sola.

Il contagio è stato virale: in tutto il mondo i ragazzi si danno appuntamento per manifestare contro il cambiamento climatico. Si organizzano via Whatsapp, hanno gruppi attivi su Facebook, quando vogliono vedersi in faccia hanno conference call su Skype, anche con i gruppi stranieri. E poi naturalmente Instagram in cui raccontano quello che sta avvenendo, in una sorta di storytelling permanente e globale.  Dalla Puglia al Friuli Venezia Giulia, è un fiorire di iniziative che nascono in modo spontaneo.

Venerdì scorso in Germania hanno scioperato in 30mila, così come gli svizzeri, belgi e francesi, ugualmente si sono mobilitati per dire la loro.

Vogliano mobilitarsi in tanti perché l’obiettivo è una grande marcia internazionale per il clima. Quando? Il 15 marzo.

Per info sui gruppi locali e le loro attività, cercare gli hashtag: #fridaysforfutureitaly o italia e #fridaysforfuture+nome delle città #climatestrikeitaly o italia e #climatestrike+nome delle città