#FridaysForFuture, ad Amburgo Greta Thunberg in corteo con gli studenti tedeschi

Cresce anche in Germania il movimento internazionale contro il riscaldamento globale. Una partecipazione sempre più capillare, a cui guarda con favore anche la cancelliera Angela Merkel

Greta Thunberg ad Amburgo

#FridaysForFuture ha fatto breccia anche in Germania. Oggi per la prima volta migliaia di studenti, con in testa l’ispiratrice del movimento Greta Thunberg, hanno manifestato per la vie di Amburgo contro il riscaldamento globale e a tutela del pianeta.

“Proseguiremo con gli scioperi fin quando non faranno qualcosa. Siamo arrabbiati poiché le vecchie generazioni continuano a non agire mentre si tratta del nostro futuro. Se non faranno nulla, toccherà a noi prendere decisioni e ci prenderemo le nostre responsabilità”, ha detto Greta Thunberg.

Dallo scorso dicembre in tutta la Germania studenti delle medie, liceali e universitari si stanno mobilitando a tutela del clima, organizzando manifestazioni tramite numerosi gruppi WhatsApp e arrivando a radunare nei venerdì delle settimane fino a 15mila alunni in una cinquantina di città.

In Germania le tematiche ambientali sono di strettissima attualità. Il governo è impegnato in una politica di uscita dal nucleare e dal carbone, mentre alcune località hanno messo al bando il diesel nonostante le reticenze dell’esecutivo della cancelliera Angela Merkel e delle pressioni delle potenti case automobilistiche.

I giovani tedeschi chiedono al governo di anticipare al 2030, rispetto al 2038, l’uscita dal carbone. Sui social network la Merkel ha fatto un plauso all’impegno dei giovani per salvare l’ambiente, a dimostrazione che il movimento rappresenta adesso anche in Germania una realtà con cui le forze politiche presto dovranno confrontarsi seriamente.