martedì 25 Gennaio 2022

Acquista

Login

Registrati

In Francia allarme diossina nei pannolini

L'immagine di pannolini monouso

In Francia sono state rilevate sostanze chimiche potenzialmente “rischiose” nei pannolini monouso per bambini. L’Agenzia per la sicurezza sanitaria francese (Anses) ha specificato che si tratta di profumi, diossine e idrocarburi aromatici. Ai produttori è stato intimato di eliminare urgentemente queste sostanze nocive dai pannolini.

Secondo l’Agenzia non esiste “alcun dato epidemiologico che metta in evidenza un collegamento tra gli effetti sanitari e l’uso dei pannolini” non riutilizzabili, che in Francia rappresentano il 95% del mercato di settore. Il direttore generale Gérard Lasfargues ha però specificato che non si può “escludere un rischio, perché si osserva un superamento delle soglie sanitarie per alcune sostanze”. Come detto, si tratta in particolare di due profumi, di idrocarburi aromatici policiclici (in alcuni casi cancerogeni) e diossine o furani.

Secondo l’Agenzia, che ha effettuato un’indagine su 23 marche riscontrando problemi anche tra quelle più note ed “ecologiche”, le industrie dovranno eliminare i profumi, aggiunti intenzionalmente, controllare “la qualità delle materie prime” e modificare “i processi di produzione che potrebbero essere all’origine della formazione di alcune sostanze”. Sempre secondo l’Anses il pericolo dipende dalle “condizioni di utilizzo” dei pannolini, considerato che in media un neonato ne usa da 3.800 a 4.800.

Pampers, uno dei leader mondiali del settore, ha assicurato in una nota che i suoi “pannolini sono sicuri e lo sono sempre stati” e non contengono “nessuno dei 26 allergeni inseriti nelle liste dall’Unione europea”. La presidente della compagnia francese Joone, Carole Juge-Llewellyn, ha rivendicato che la sua è stata “la prima marca di pannolini al mondo a pubblicare integralmente le analisi tossicologiche”.

Intanto, il ministero della Salute francese ha riunito per oggi i distributori e i produttori di pannolini e sottolineato che “non ci sono prove di un pericolo grave e immediato”, esigendo però che “i produttori e i distributori prendano entro 15 giorni impegni per eliminare queste sostanze dai pannolini”.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,812FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Ridimensiona font
Contrasto