martedì 18 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

Foreste, Legambiente: “Anche tagliandole tutte, importeremmo”

il valore delle foreste

“Salvini era nel luogo giusto per capire che il settore legno e arredo e’ un punto di forza nel nostro Paese non perché si rifugia nel protezionismo ma perche’ sfrutta al meglio i mercati globali, realizzando prodotti di qualità e con alto tasso di innovazione. Il nostro Paese è il secondo al mondo per import ed export in questo settore, perciò l’autonomia della materia prima non sarebbe possibile nemmeno tagliando tutti gli alberi d’Italia. Il tema della dipendenza dall’estero rimarrebbe sempre”. Antonio Nicoletti, responsabile Aree Protette di Legambiente, lo dice commentando le dichiarazioni di Matteo Salvini che dal Salone del mobile di Milano auspica che “il mobile italiano venga costruito partendo da legno italiano e non da legno importato” e che si sfruttino di più le foreste italiane, anche nell’ottica di manutenerle fronteggiando cosi’ il dissesto idrogeologico e creando “100mila posti di lavoro”, ha sostenuto il leader della Lega. Quello “su cui si può migliorare- dice Nicoletti- è la qualità complessiva della filiera forestale, creando posti di lavoro sì ma da una gestione sostenibile, certificando le foreste e combattendo l’illegalità, soprattutto nella Regione in cui lui è stato eletto, e lo dico da calabrese”. Poi “si riduce l’importazione di prodotto legnosi se si aiutano le imprese magari riducendo l’Iva sulla legna da ardere o sul pellet da riscaldamento, oggi piu’ alta del gas di importazione”, avverte il responsabile Aree Protette di Legambiente. “Anche la polemica sulla burocrazia è sterile – prosegue Antonio Nicoletti, responsabile Aree Protette di Legambiente – visto che è stato approvato dal governo in carica il Testo unico Forestale che migliora il coordinamento delle politiche tra le diverse regioni italiane che, in barba a un federalismo efficace, hanno praticato 20 diverse politiche forestali”. Quindi, se magari Matteo Salvini “ci aiuta a spiegare alle Regioni che quello in atto è un criterio sbagliato noi siamo contenti – conclude Nicoletti – Come saremmo contenti di confrontarci con lui sulle politiche ambientali e sul ruolo che le foreste svolgono per ridurre gli effetti del cambio climatico. Poi si vedra’ se in Italia ci sono ambientalisti da salotto o politici improvvisati”.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

LOTTA ALL’AGROPIRATERIA E SICUREZZA ALIMENTARE

Il webinar su una riforma necessaria

Reggia di Caserta, i bambini coltivano gli orti didattici

I ragazzini dell’Istituto Calcara di Marcianise (Ce) hanno avviato le prime attività agricole grazie al progetto Horticultura della coop. Terra Felix. Appuntamento al 24 maggio

Leonardo DiCaprio ha promesso 43 milioni di dollari per il ripristino delle Galapagos

L'iniziativa è in collaborazione con l'organizzazione Re:Wild. L'obiettivo è la reintroduzione di 13 specie estinte nelle isole. Ma non solo

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Reggia di Caserta, i bambini coltivano gli orti didattici

I ragazzini dell’Istituto Calcara di Marcianise (Ce) hanno avviato le prime attività agricole grazie al progetto Horticultura della coop. Terra Felix. Appuntamento al 24 maggio

Clean beach tour, Piero Pelù e Legambiente in Toscana per liberare le spiagge dai rifiuti

Tappa a sorpresa a Marina di Alberese. Un centinaio di persone hanno partecipato alla pulizia nel Parco della Maremma, nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid

Treni a idrogeno, perché non sono né pronti né verdi

Anche quando, dopo il 2040, l’idrogeno sarà prodotto solo da elettricità rinnovabile, occorreranno comunque il doppio di bacini idrici, di condotte idrauliche e pannelli solari per azionare gli elettrolizzatori e mettere in moto i locomotori

A Bologna, nel quartiere Pilastro, l’economia circolare è di casa

Il circolo di Legambiente L'Arboreto che è un rihub del progetto Ecco. Tante le iniziative: dalla stoviglioteca a noleggio al servizio di prestito librario a domicilio

International Day of Light, 7 scienziati che hanno rivoluzionato il mondo dell’energia

Il 16 maggio si celebra la Giornata internazionale della luce. Da Benjamin Franklin a Nikola Tesla, le persone che hanno illuminato il mondo  
Ridimensiona font
Contrasto