@Floranetlife, partono le gite di primavere con un click

Al via l’iniziativa social per scoprire da casa le specie floreali protette custodite nei parchi dell’Appennino Abruzzese. In video la maestosa bellezza e alcuni dei fiori che si possono incontrare lungo i sentieri e nelle radure scelti dal progetto per un grande intervento di salvaguardia

Parco Majella

Parte l’iniziativa social @Floranetlife per scoprire da casa le specie floreali protette custodite nei parchi dell’Appennino Abruzzese. Un pacchetto di “gite di primavera in un click” con alcuni brevi video che mostrano la maestosa bellezza e alcuni dei fiori che si possono incontrare lungo i sentieri e nelle radure, specie endemiche, che il progetto Life Floranet ha scelto per un grande intervento di salvaguardia. Un progetto mirato pertanto a mantenere vivo l’interesse per alcune delle riserve naturali più importanti del nostro Paese, ma restando a casa come previsto dalle misure nei contenimento del Covid-19 varate dal governo. 

Si comincia con le immagini del Parco nazionale della Majella, dove tra il fascino delle alte quote e incantevoli torrenti faranno capolino i fiori, il filo conduttore di queste “gite”. L’iniziativa proseguirà, dando appuntamento settimanale, con i boschi rigogliosi del Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise e, infine, con le magnifiche grotte e la dolcezza dei pascoli nel Parco regionale del Sirente Velino.

Ogni settimana, dunque, sulla pagina Facebook e via Twitter @Floranetlife, oltre che sul profilo Instagram @LegambienteLab, verrà postato un video, per cominciare bene o finire in bellezza la giornata. Dopo i video, troveranno spazio sui social anche le meravigliose fotografie che hanno vinto il recente contest “Fiori appenninici. Bellezza in posa”, corredate da una breve descrizione delle specie floreali per imparare a riconoscerle e apprezzarle. In attesa, a fine maggio, del lancio del nuovo contest fotografico, che vedrà in gara scatti “rubati” all’interno del Parco regionale del Sirente Velino.

Il progetto Life Floranet

Life Floranet vede coinvolto il Parco Nazionale della Majella, in qualità di ente coordinatore, insieme al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, al Parco Regionale Sirente Velino, all’Università di Camerino e Legambiente, allo scopo di tutelare le sette specie vegetali della flora appenninica di interesse comunitario oggetto del progetto, che è cofinanziato attraverso lo strumento Life dell’Unione europea. Nasce anche per informare e sensibilizzare turisti, operatori del territorio e comunità locali rispetto all’importanza della conservazione della biodiversità dei parchi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE