sabato 27 Novembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Festival per la terra, Alberto di Monaco per un patto tra uomo e natura

Alberto Di Monaco per un patto uomo e ambiente

“Nulla di ciò che facciamo è possibile senza un patto di salvaguardia tra l’uomo e la natura”.

Così il principe Alberto II di Monaco all’Università Ca’ Foscari di Venezia all’apertura del Festival per la terra. Secondo il principe “molto spesso i problemi del pianeta sono aggravati dalla difficoltà che abbiamo nel vederli. Questa vigilanza, così spesso assente, è dunque il nostro primo imperativo. In ogni parte del mondo si registrano ecosistemi che mostrano segni di declino, molte specie sono in pericolo: sono tutti fenomeni che dobbiamo considerare. E, soprattutto, dobbiamo capire fino a che punto siano collegati. Fino a che punto siano attribuibili tutti alla stessa causa, che è lo sviluppo umano, il nostro sviluppo”.

Alberto II di Monaco ha ricordato “l’azione intrapresa dagli Stati e dalle istituzioni multilaterale è fondamentale; ma sappiamo che questa azione politica non è sufficiente, perché l’attuale situazione politica mondiale sta inducendo molti Paesi a concentrarsi su interessi a breve termine, per assecondare le illusioni di popolazioni preoccupate che stanno attraversando problemi economici o di identità più palpabili. La risposta sollecitata dai cambiamenti climatici o dai danni alla biodiversità risiede in ciascuno di noi e pertanto richiede una mobilitazione che deve coinvolgere intere società”.

Alle imprese il principe ha lanciato un monito: “dobbiamo guardarci dal ragionare solo in termini di costi: la transizione energetica e l’abbandono dell’economia del carbonio richiede investimenti significativi, ma offre anche un vasto potenziale di crescita. Ecco perché la mobilitazione delle imprese, in questa nuova rivoluzione industriale, è proficua. Energia solare, eolica, termica, marina, ma anche la valorizzazione delle biodiversità sono importanti fonti di dinamismo economico”. “Questa grande transizione – ha concluso – non può limitarsi a questioni tecniche: riguarda il nostro modo di vivere. Ecco perché talvolta ci lascia impotenti, ci preoccupa e ci spaventa. Eppure, come disse Leonardo da Vinci, ‘la paura nasce più tosto che altra cosa’. Per questo è importante affrontarla e dominarla. Per questo è tanto prezioso riunirsi per parlarne, come stiamo facendo oggi”.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Premio Luisa Minazzi Ambientalista dell’anno 2021

A Casale Monferrato dal 27 novembre al 4 dicembre il consueto appuntamento con il festival delle realtà virtuose. C'è ancora tempo fino al 28 novembre per votare sul sito www.premioluisaminazzi.it

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

FORUM ECONOMIA CIRCOLARE TOSCANA

Dalle 9,00 la sesta edizione dell'Ecoforum Toscana. L'esperienza virtuosa di Prato circular city che ha come obiettivo l'accelerazione nella transizione ecologica della città. Innovazione e sostenibilità nella mission dei gestori, in attesa del nuovo Prb. Il racconto dai distretti (cartario, tessile, lapideo, vitivinicolo), le politiche per la riduzione degli sprechi, la gestione dei rifiuti urbani e l’analisi dei flussi sugli speciali

Mediateca delle Terre, un archivio per la cultura contadina

Crocevia inaugura a Roma l’Archivio e Mediateca delle Terre: oltre mezzo secolo di storia contadina in duemila filmati, fotografie, diapositive, libri e riviste da tutto il mondo

Agroecologia, la pastora Assunta Valente premiata ambasciatrice del territorio da Legambiente

Il riconoscimento in occasione del III Forum nazionale dell'Agroecologia Circolare di Legambiente. L'imprenditrice, che svolge la sua attività sulla montagna del frusinate al confine con il Parco d’Abruzzo Lazio e Molise, da tempo è vittima di atti intimidatori. L'appello della documentarista Anna Kauber: "Non lasciamola sola"
Ridimensiona font
Contrasto