Festambiente vince il premio cultura al Forum Compraverde

Si è conclusa ieri con la consegna degli ultimi 5 premi la XII edizione del Forum CompraVerde-BuyGreen, gli stati generali degli acquisti verdi e sostenibili. Il premio cultura a Festambiente

Festambiente

Si è conclusa ieri con la consegna degli ultimi 5 premi la XII edizione del Forum CompraVerde-BuyGreen, gli stati generali degli acquisti verdi e sostenibili. L’appuntamento, promosso da Fondazione Ecosistemi in partnership con Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, Regione Lazio, Legambiente, Agende21 Locali, Unioncamere e Banca Etica si è svolto ancora una volta al Salone delle Fontane dell’Eur, registrando una grande partecipazione da parte di addetti ai lavori, rappresentanti nazionali e stranieri di enti locali e aziende private, espositori, giornalisti e influencer ambientali. 

Il Premio MensaVerde, sponsorizzato dall’azienda General Beverage- IO BEVO è stato consegnato all’ERSU di Cagliariper l’attenzione ai cibi e ai prodotti tradizionali e per l’impegno educativo alla sostenibilità e al consumo responsabile”. L’ente regionale per il diritto allo studio universitario ha realizzato un bando che presenta correttamente tutte le specifiche obbligatorie del Criterio Ambientale Minimo Ristorazione, oltre a premialità specifiche su una maggiore quota di prodotti biologici e da produzione integrata e ulteriori premialità per l’impiego di prodotti tradizionali sardi e da filiera corta in partnership con S’Atra Sardigna e Asab Sardegna. “Sono lieto di premiare anche quest’anno un ente pubblico sardo– ha dichiarato Giovanni Varoli, titolare do General Beverage – una regione che evidentemente è molto accorta ai temi ecologici. Quello che fa nella mensa universitaria la Ersu è importante perché promuove buone pratiche, fondamentali nella ristorazione collettiva, anche verso un target che necessita una formazione che porti a una presa di coscienza su questi temi. Solo quest’anno come azienda abbiamo evitato 4000 tonnellate di rifiuti grazie all’uso di imballaggi ecosostenibili”. 

Il Premio CompraVerde, per il miglior bando verde è stato dato alla ASL Roma 1per aver introdotto in maniera innovativa i criteri di sostenibilità anche per le concessioni fornendo ulteriori stimoli al mercato”. Nel capitolato sono stati ripresi e adattati i criteri ambientali minimi elaborati nell’ambito del GPP per l’affidamento del “Servizio di ristorazione collettiva” e per la fornitura di “derrate alimentari”. Menzione speciale per la Città Metropolitana di Roma per la corretta applicazione dei criteri ambientali e sociali e lo stimolo all’innovazione”. Per la miglior politica GPP messa in campo, invece, riceve il premio la Intercent dall’Emilia Romagna “per la capacità di integrazione degli obiettivi di GPP nelle attività dell’Agenzia e l’attuazione sistematica ed incisiva di procedure di acquisto sostenibili”. Menzione per il Comune di Padova che ha attivato nel 2005 il progetto “Padova Acquista Verde”come realizzazione dell’azione n.95 del Piano d’Azione Locale del Forum di Agenda 21, la targa viene consegnata “per la continuità data alle azioni di programmazione e diffusione degli acquisti verdi nel tempo”.

Per quanto riguarda il Premio Edilizia (sezione materiali eco-innovativi) primo posto per la Pietranet Srl di Rovereto per la progettazione e produzione di un massetto a secco -a partire da materiali riciclati; per la sezione materiali locali e rinnovabili il premio è andato alla Prespaglia Italia Srls per l’impegno con cui Prespaglia si dedica alla progettazione e realizzazione di nuovi prodotti per la bioedilizia con materiali interamente provenienti dalla regione Puglia. 

Il Premio Cultura in Verde è stato quest’anno assegnato ex-aequo a “Risorgi Marche” e a “Festambiente”di Legambiente; la prima è un’iniziativa nata da un’idea di Neri Marcorè volta ad abbracciare tutte le comunità interessate dal terremoto del 2016 nel centro Italia,  per portare affetto e solidarietà a quelle persone costrette a cambiare vita e prospettive da un giorno all’altro. Si tratta di una serie di concerti sui prati dei Monti Sibillini, alla luce del giorno, uniti dalla fatica di una camminata di alcuni chilometri volta al raggiungimento degli straordinari e suggestivi luoghi, spesso sconosciuti, la seconda è  la manifestazione nazionale della onlus ambientalista, per le finalità insite nel suo DNA prevede per tutti gli aspetti ambientali una riduzione dell’impatto con diverse iniziative. Dal cibo biologico alla sensibilizzazione al pubblico, dalla mobilità sostenibile al risparmio energetico e idrico. Menzione per le manifestazioni “Il cielo di Roma”“Palio dell’Assunta e corteo storico della città di Paliano”

Infine, il premio “Vendor Rating e acquisti sostenibili” viene consegnato all’azienda Perlage Srl “per l’efficacia nella riduzione degli impatti ambientali e sociali della propria catena di fornitura e per la capacità di sensibilizzazione degli stakeholder” mentre una menzione speciale alla Microlaserper il contributo agli obiettivi dell’economia circolare”. Giovedì pomeriggio, alla fine della prima giornata di Forum, è stato consegnato il Premio Social Procurement (prima edizione) ex-aequo alla Intercent e ad Acea Spa. Ai primi “per la chiarezza degli obiettivi di sostenibilità sociale e la completezza degli strumenti di monitoraggio, verifica e miglioramento continuo”, mentre all’azienda di public utilities “per la puntuale inclusione di criteri sociali minimi nel bando di gara, accompagnata da adeguati strumenti di monitoraggio”.