Feconda primavera

Per le semine possiamo procedere con molti ortaggi estivi

orto-sinergico-daguzzano
Il mese di aprile è uno dei più laboriosi per il nostro giardino o il nostro orto. In questo periodo, infatti, la natura si risveglia e il clima mite è l’ideale per iniziare semine e trapianti. Per le semine possiamo procedere con molti ortaggi estivi: pomodori, melanzane, peperoni, zucchine, zucche, asparagi, angurie, cetrioli, meloni, cime di rapa, cipolle, cipollotti, porri, piselli, cavoli, carote e patate ma anche lattughe, rucola, indivia, lattughino e peperoncini, barbabietole, basilico, sedano e prezzemolo.

Possiamo inoltre trapiantare alcune aromatiche come salvia, timo e rosmarino o le piccole piante di ortive che avevamo messo a dimora nel semenzaio e quelle acquistate già grandicelle nei plateau. Nei climi più freddi possiamo ancora seminare in semenzaio per trapiantare il mese prossimo. Il terreno in cui andremo a seminare dovrà essere stato già preparato durante l’inverno con vangatura e fertilizzazione con letame; adesso basterà quindi rivoltarlo e arieggiarlo qualche giorno prima di mettere a dimora le nostre piantine o i nostri semi. Ovviamente possiamo anche fare il nostro orto su un appezzamento non “pretrattato”, molto probabilmente però le rese saranno minori e il tempo da impiegare maggiore. Scegliamo sempre terreni senza ristagno idrico e stiamo attenti agli avvicendamenti e le consociazioni.

Moltissimi consigliano di seguire le fasi lunari per le semine o i trapianti; sappiate che non ci sono moltissimi studi scientifici che dimostrano la validità di queste teorie, ma nel dubbio non ci costa nulla seguirle.