Febbraio 2018

[caption id="attachment_173516" align="alignleft" width="242"]Lne Cover 2 2018 Lne Cover 2 2018[/caption]

Cantiere Italia: dalle buone norme approvate nella “pazza” legislatura appena chiusa alle proposte di chi si candida nelle prossime elezioni con l’intervista a Rossella Muroni, ex presidente di Legambiente e oggi con LeU

Scorie slow: il decommissioning del nucleare italiano procede lentamente e i costi salgono

Cuore Lucano: lo speciale dedicato alla Basilicata vissuta e raccontata dai partecipanti al corso di giornalismo ambientale “Laura Conti”

 SFOGLIA IL NUMERO

 Sottoscrivi un abbonamento

Quella sciolta dal presidente Mattarella il 28 dicembre scorso è stata la legislatura “più pazza del mondo”. Una legislatura che è riuscita a dare all’ordinamento italiano alcune buone norme. Dalla legge sugli ecoreati a quella sui piccoli comuni, dalla finanza etica al green public procurement, passando per quelle che mirano a contrastare la dispersione della plastica nell’ambiente. E proprio alla XVII legislatura è dedicata la storia di copertina di Nuova Ecologia di febbraio, al suo record di norme ambientali di iniziativa parlamentare, alle sue pagine buie come la mancata approvazione della legge sulla cittadinanza. Il mensile di Legambiente presenta inoltre le proposte “verdi” delle forze politiche per le elezioni politiche del 4 marzo. Nella storia di copertina, “Cantiere Italia”, anche un’intervista a Rossella Muroni, l’ex presidente di Legambiente, oggi coordinatrice della campagna elettorale di “Liberi e uguali”.

“Scorie slow” è invece l’inchiesta del mensile di Legambiente sul decommissioning del nucleare italiano, che procede lentamente mentre i suoi costi lievitano. La Cnapi, la carta dei siti possibili per il deposito definitivo dei rifiuti radioattivi, rimasta a lungo segreta, dovrebbe diventare pubblica nelle prossime settimane. Il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, ha infatti annunciato pochi giorni fa che sarà divulgata prima delle elezioni. L’eredità del nucleare resta una materia che scotta, nonostante siano passati più di trent’anni e ben venti governi dai quesiti referendari che nel 1987 bocciarono l’atomo.

Parte consistente del numero di febbraio della rivista, lo speciale “Cuore lucano”, frutto della XVI edizione del corso Euromediterraneo di giornalismo “Laura Conti”, organizzato da Legambiente in collaborazione con Nuova Ecologia e Regione Basilicata. Venti giovani giornalisti hanno messo in campo competenze e passione per raccontare una terra ricca di risorse e contraddizioni.

Chiude il mensile, nella sezione “Cultura”, un’intervista all’economista Emanuele Felice, autore del saggio “Storia economica della felicità”, che spiega il complesso rapporto tra sviluppo e benessere.