giovedì 22 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Febbraio 2018

Quella sciolta dal presidente Mattarella il 28 dicembre scorso è stata la legislatura “più pazza del mondo”. Una legislatura che è riuscita a dare all’ordinamento italiano alcune buone norme. Dalla legge sugli ecoreati a quella sui piccoli comuni, dalla finanza etica al green public procurement, passando per quelle che mirano a contrastare la dispersione della plastica nell’ambiente. E proprio alla XVII legislatura è dedicata la storia di copertina di Nuova Ecologia di febbraio, al suo record di norme ambientali di iniziativa parlamentare, alle sue pagine buie come la mancata approvazione della legge sulla cittadinanza. Il mensile di Legambiente presenta inoltre le proposte “verdi” delle forze politiche per le elezioni politiche del 4 marzo. Nella storia di copertina, “Cantiere Italia”, anche un’intervista a Rossella Muroni, l’ex presidente di Legambiente, oggi coordinatrice della campagna elettorale di “Liberi e uguali”.

“Scorie slow” è invece l’inchiesta del mensile di Legambiente sul decommissioning del nucleare italiano, che procede lentamente mentre i suoi costi lievitano. La Cnapi, la carta dei siti possibili per il deposito definitivo dei rifiuti radioattivi, rimasta a lungo segreta, dovrebbe diventare pubblica nelle prossime settimane. Il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, ha infatti annunciato pochi giorni fa che sarà divulgata prima delle elezioni. L’eredità del nucleare resta una materia che scotta, nonostante siano passati più di trent’anni e ben venti governi dai quesiti referendari che nel 1987 bocciarono l’atomo.

Parte consistente del numero di febbraio della rivista, lo speciale “Cuore lucano”, frutto della XVI edizione del corso Euromediterraneo di giornalismo “Laura Conti”, organizzato da Legambiente in collaborazione con Nuova Ecologia e Regione Basilicata. Venti giovani giornalisti hanno messo in campo competenze e passione per raccontare una terra ricca di risorse e contraddizioni.

Chiude il mensile, nella sezione “Cultura”, un’intervista all’economista Emanuele Felice, autore del saggio “Storia economica della felicità”, che spiega il complesso rapporto tra sviluppo e benessere.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Protetto: QualEnergia marzo/aprile 2021

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA ATTIVA UN ABBONAMENTO ACQUISTA UNA COPIA SFOGLIA I NUMERI PRECEDENTI (FREE)

QualEnergia marzo/aprile 2021

ITALIA CLIMATE NEUTRAL 2050 FOCUS SUL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA   RISERVATA AGLI ABBONATI: CLICCARE QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA IN OMAGGIO PER TUTTI: CLICCARE QUI...

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto