mercoledì 25 Novembre 2020

ExpoMove: la prima Fiera italiana sulla mobilità elettrica e sostenibile

Era programmata per il 7 maggio l’inaugurazione di ExpoMove2020 ma, come tutte le manifestazioni fieristiche, a causa della pandemia mondiale è stata posticipata. Gli
organizzatori, insieme ai partner nazionali e internazionali, non hanno mai smesso di lavorare per far sì che l’evento si realizzasse, decidendo di rimandarlo soltanto di qualche mese, di ripensarlo completamente e di riadattarlo al periodo storico nel quale ci troviamo, a partire dalla location.
ExpoMove si terrà alla Leopolda, ex stazione ferroviaria nota come uno degli spazi più duttili della città di Firenze, palcoscenico di prestigiosi eventi nazionali e non. L’orario di apertura andrà dalle 9.00 alle 19.00 per garantire a tutti la possibilità di partecipare, rispettando le norme sanitarie.

“Abbiamo deciso di credere in ExpoMove e di portare avanti il nostro progetto – ha detto
Antonio Ferro, Presidente di ExpoMove – perché crediamo nel futuro. Oggi più che mai abbiamo bisogno di una visione, di una exit strategy, di investire nella mobilità elettrica e sostenibile, settore in cui l’Italia è in crescita, anche alla luce della probabile connessione tra inquinamento atmosferico e diffusione della pandemia, oggetto di studio in questi giorni. ExpoMove si propone come momento di riflessione sulla green mobility a 360°, dal settore pubblico a quello privato, dalle automobili alla mobilità leggera, dal trasporto merci ai servizi urbani, etc. Stiamo coinvolgendo i player europei più all’avanguardia nel settore”.

ExpoMove sarà la prima Fiera altamente tecnologica, orientata al BtoB, una vetrina per le aziende che potranno incontrare buyers anche in digitale a livello internazionale.
Con la APP di ExpoMove i visitatori si muoveranno in sicurezza all’interno della Leopolda: grazie alle nuove tecnologie si potranno contingentare gli ingressi, monitorando i flussi con una gestione puntuale degli spazi e tracciando gli utenti a partire dalla posizione geo referenziata, con il supporto della tecnologia beacon, oltre che inviare comunicazioni e alert in tempo reale.

Le aziende, grazie all’innovativa piattaforma www.fiera365.it che ridisegna completamente il concetto tradizionale di Fiera, potranno, attraverso la APP di ExpoMove, espandere il proprio stand con contenuti digitali creando una vera e propria vetrina virtuale che sarà attiva tutto l’anno, per 365 giorni e ospiterà tutte le ultime novità del settore.
“Per noi ExpoMove rappresenta un banco di prova essenziale, – ha commentato Andreas
Züge, Direttore Generale della filiale italiana di Deutsche Messe AG, Fiera di Hannover – sarà
un palcoscenico sperimentale su cui testare nuovi format espositivi ibridi, che combinano l’evento reale con quello digitale. Il Covid-19 ci ha insegnato che dobbiamo trovare la chiave di volta per far viaggiare le idee e le esperienze oltre alle persone”.

Molto curata sarà la parte convegnistica: si stanno strutturando workshop, con ingressi
contingentati nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, che prevedranno, dopo un intervento introduttivo, momenti di approfondimento One-to-One con i protagonisti, con la possibilità di porre loro domande e dialogare direttamente con l’interlocutore di riferimento.

  • Il Comitato Scientifico è costituito da: Kyoto Club, CNR-IIA, Enea.
  • ExpoMove ha ottenuto il patrocinio di: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze e Unioncamere Toscana.
  • I partner al momento confermati sono: Legambiente, Fondazione Symbola, MOTUS – E, ACI, Wind Tre, Symbola, Cobat, Gorent, Elettricità Futura, Utilitalia, Osservatorio Nazionale Sharing Mobility, ANFIA, UNRAE, Camera di Commercio Italo – Germanica. Stiamo definendo in questi giorni la partnership di altri soggetti.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Clima, negli ultimi dieci anni l’Italia colpita da quasi mille fenomeni estremi

Roma, Bari, Milano e Agrigento le città che hanno subito i danni maggiori. I dati del Rapporto 2020 dell’Osservatorio CittàClima di Legambiente "Il clima è già cambiato". SEGUI LA DIRETTA e SCARICA IL RAPPORTO 2020

Bruxelles, presentato il nuovo logo per il packaging in vetro

Per 9 europei su 10 il vetro è il miglior contenitore di alimenti e bevande. Il nuovo logo è un marchio di garanzia che ne "certifica" qualità e benefici

Rapporto CittàClima 2020

Presentazione del Rapporto 2020 dell’osservatorio di Legambiente CittàClima: la mappa di 10 anni di impatti sul territorio italiano

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,131FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Clima, negli ultimi dieci anni l’Italia colpita da quasi mille fenomeni estremi

Roma, Bari, Milano e Agrigento le città che hanno subito i danni maggiori. I dati del Rapporto 2020 dell’Osservatorio CittàClima di Legambiente "Il clima è già cambiato". SEGUI LA DIRETTA e SCARICA IL RAPPORTO 2020

Bruxelles, presentato il nuovo logo per il packaging in vetro

Per 9 europei su 10 il vetro è il miglior contenitore di alimenti e bevande. Il nuovo logo è un marchio di garanzia che ne "certifica" qualità e benefici

Rapporto CittàClima 2020

Presentazione del Rapporto 2020 dell’osservatorio di Legambiente CittàClima: la mappa di 10 anni di impatti sul territorio italiano

Notte europea dei ricercatori, quest’anno un’edizione tutta in streaming

Una settimana ricca di eventi, incontri, documentari e talk online per aumentare la consapevolezza dei cittadini sulle sfide globali della società. E il 27 novembre in diretta sulla piattaforma digitale Rai Play

Lanciato il nuovo satellite di Copernicus per monitorare l’innalzamento dei mari

Sentinel-6 Michael Freilich mapperà ogni 10 giorni il 95% degli oceani della Terra liberi da ghiaccio e fornirà importanti informazioni per studiare il clima e gli effetti del cambiamento climatico / Erosione costiera, Legambiente: in 50 anni persi 23 metri di profondità di spiagge