Entro il 2041 a Londra l’80% degli spostamenti sarà a emissioni zero

Il sindaco della capitale inglese, Sadiq Khan, presenta la Strategia sui trasporti. Investimenti senza precedenti su bici, tram, taxi e metro: “Può agire da motore per nuove case e posti di lavoro, e migliorare la qualità della vita di tutti gli abitanti / La Francia accelera per combattere lo smog

immagine di un gruppo di persone in bici a Londra

Londra è intenzionata a diventare sempre più verde. Presentando la Strategia sui trasporti, il sindaco Sadiq Khan ha riaffermato l’intenzione di portare all’80% del totale gli spostamenti cittadini fatti a piedi, in bicicletta o sui mezzi pubblici entro il 2041. Il centro città sarà a emissioni zero entro il 2020, e procedendo per gradi l’area “green” si estenderà fino a racchiudere l’intera capitale.

Sadiq Khan ha promesso “investimenti record” su tram e treni metropolitani, oltre a piste ciclabili, autobus e taxi. Quest’ultimi saranno a zero emissioni nel 2033, mentre gli autobus raggiungeranno questo traguardo entro il 2037.

“Con il nostro focus senza precedenti su aree pedonali, ciclabili e mezzi pubblici puliti – ha dichiarato il primo cittadino londinese – la nostra ambiziosa Strategia sui trasporti può agire da motore decisivo per nuove case e posti di lavoro, ma anche migliorare la qualità della vita di tutte le persone che vivono a Londra”.