venerdì 23 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Energie rinnovabili, 2020 di successo per gli Stati Uniti

Il 40% dell’energia prodotta non ha generato emissioni di CO2. Tutti i dati nel Sustainable Energy Factbook 2021

Nonostante la pandemia di Covid-19 e la forte crisi economica, nel 2020 il settore dell’energia pulita degli Stati Uniti non ha subito rallentamenti, ma ha invece mostrato una forte resilienza, continuando e accelerando un trend di crescita ormai decennale. Lo rivela il “Sustainable Energy in America Factbook 2021” il rapporto annuale del Business Council for Sustainable Energy e di Bloomberg New Energy Finance (BNEF) che ogni anno monitora la trasformazione del sistema energetico americano, i progressi nei settori dell’efficienza energetica, del gas naturale e delle energie rinnovabili.

“In un anno in cui molte cose sono andate storte negli Stati Uniti – ha detto Ethan Zindler, responsabile di BloombergNEF Usa – per l’energia rinnovabile è stato un anno “campione di incassi”. Il 40% dell’energia consumata negli Stati Uniti non ha generato emissioni di CO2. Un record”.

I dati del 2020

Sono tanti i primati stabiliti nell’anno della pandemia: l’eolico ha avuto il suo anno migliore (17,1 GW), mentre il solare con 16,5 GW prodotti ha superato il suo precedente massimo del 2016. La domanda di energia per l’elettricità e i trasporti è scesa rispettivamente del 3,8% e del 14,4%, sostenendo un calo di emissioni di gas serra pari al 9%, il più significativo mai registrato.

Anche il contributo delle rinnovabili alla rete elettrica ha stabilito un altro record, aumentando dell’11%. Il gas naturale è rimasto la più grande fonte di produzione di energia (41%), anche se la sua crescita 2019-2020 è stata più lenta rispetto al 2018-19. Nel frattempo, il contributo del carbone è arrivato al 19% quando era al 45% solo dieci anni fa.

In totale l’energia proveniente da fonti a zero carbonio ha soddisfatto circa il 40% della domanda energetica. Anche gli impegni aziendali per la decarbonizzazione sono cresciuti (65 nuove aziende aderenti) e con i nuovi impegni del Presidente Joe Biden gli Stati Uniti sembrano aver preso una buona strada per inseguire gli obiettivi stabiliti dagli Accordi di Parigi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Il Regno Unito ridurrà le emissioni di CO2 entro il 2035

Il governo britannico fissa per legge l'obiettivo più ambizioso al mondo in materia di cambiamento climatico.  Johnson: "Vogliamo puntare in alto sulla tutela del clima"

Dubbi e criticità sul deposito nazionale rifiuti radioattivi

Dal rischio idrogeologico all’analisi del rischio di incidente rilevante fino alla conservazione delle aree protette: sono le prime anomalie riscontrate da Legambiente. "Un'opera necessaria che si potrà realizzare solo con un processo trasparente e il dibattito pubblico" Questo deposito s'ha da fare di F. DessìLeggi il numero di Nuova Ecologia "Uscita di sicurezza"

SCEGLI L’OLIO GIUSTO

DALLE 11,00 Presentazione dell'ebook "Scegli l'olio giusto. Come eliminare l'olio di palma dal serbatoio, e non solo". Scarica su store.lanuovaecologia.it

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Il Regno Unito ridurrà le emissioni di CO2 entro il 2035

Il governo britannico fissa per legge l'obiettivo più ambizioso al mondo in materia di cambiamento climatico.  Johnson: "Vogliamo puntare in alto sulla tutela del clima"

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo
Ridimensiona font
Contrasto