sabato 28 Novembre 2020

Energia, nuove soluzioni di accumulo elettrico per i porti

Firmato un accordo tra Falck Renewables – Next Solutions ed S.V. Port Service per gli hub di Savona e Vado Ligure. Un software avanzato di energy management system permetterà una migliore gestione dei carichi elettrici in consumo

Un accordo per l’analisi e il potenziale sviluppo di soluzioni di accumulo elettrico. A siglarlo sono state Falck Renewables – Next Solutions, divisione di Falck Renewables dedicata alla gestione dell’energia, e S.V. Port Service, società fornitrice di servizi nei porti di Savona e Vado Ligure che, in qualità di concessionario, ha in capo la gestione delle micro-reti elettriche nei due porti.

Il progetto prevede l’installazione di un sistema di storage in prossimità della stazione elettrica che alimenta la piattaforma logistica del porto, attraverso il quale è possibile partecipare ai mercati energetici ancillari. Il progetto prevede l’utilizzo di un software avanzato di Energy Management System per il Dsm (Demand Side Management) che permetterebbe una migliore gestione dei carichi elettrici in consumo.

La proposta, della durata di 10 anni e alla cui progettazione stanno lavorando diverse professionalità di Falck Renewables, prevede soluzioni in grado di potenziare l’offerta dei servizi di rete erogati dal sito e l’ottimizzare la relativa domanda energetica.

“Abbiamo trovato in S.V. Port Service un partner proattivo e consapevole del valore sperimentale della proposta. Si tratta di un progetto che può fare da apripista per lo sviluppo dei sistemi di storage nelle sedi portuali”, spiega Marco Cittadini, ad di Falck Renewables – Next Solutions. “Il progetto mette le fondamenta per creare una micro-rete nell’area, in grado di diventare soggetto attivo nell’erogazione di servizi di rete e nell’ottimizzazione della domanda energetica interna”.

L’iniziativa è perfettamente allineata ai traguardi previsti dal Piano nazionale integrato energia e clima (Pniec) per cui la produzione da fonti rinnovabili dovrà più che triplicare entro il 2030; per questo bisognerà stimolare la crescita dei sistemi di storage contribuendo così alla stabilità della rete, condizione necessaria anche per il raggiungimento degli obiettivi di transizione energetica previsti dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

Vanno nell’umido insieme agli scarti di cucina, per essere trasformati in compost. BioTable e Legambiente per un’economia circolare

Le regioni con maggiori fragilità sociali sono anche quelle con più criticità ambientali

È quanto emerge dal rapporto "Territori civili. Indicatori, mappe e buone pratiche verso l’ecologia integrale" di Caritas e Legambiente che racconta il territorio italiano

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,147FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

Vanno nell’umido insieme agli scarti di cucina, per essere trasformati in compost. BioTable e Legambiente per un’economia circolare

Le regioni con maggiori fragilità sociali sono anche quelle con più criticità ambientali

È quanto emerge dal rapporto "Territori civili. Indicatori, mappe e buone pratiche verso l’ecologia integrale" di Caritas e Legambiente che racconta il territorio italiano

Armi, secondo la Legge di Bilancio nel 2021 verranno spesi 6 miliardi di euro

Campagna Sbilanciamoci e Rete Italiana Pace e Disarmo: "Per noi è chiaro. Più sanità e istruzione, meno armamenti"

Alluvione a Crotone, “per l’emergenza climatica il tempo è scaduto”

Appello di Legambiente Calabria dopo l'ennessimo disastro ambientale nella città calabrese. La presidente Anna Parretta: "Indispensabile che la Regione Calabria affronti l’emergenza climatica a partire dai nodi irrisolti del dissesto idrogeologico, dell’abusivismo edilizio e delle scelte urbanistico-edilizie totalmente errate”