giovedì 26 Novembre 2020

Energia, 47 enti religiosi disinvestono da combustibili fossili

In seguito all’appello di Papa Francesco, che con il documento “In cammino per la cura della casa comuneaveva esortato i cattolici e tutto il settore privato a disinvestire dai combustibili fossili, 47 istituzioni religiose di 21 paesi hanno fatto sapere di aver accolto l’invito del Vaticano e di aver preso l’importante decisione per dare il proprio contributo nella lotta contro i cambiamenti climatici.

Nella lista ci sono istituzioni cattoliche, protestanti ed ebraiche. A livello europeo, la commissione delle conferenze episcopali dell’Ue (Comece) ha annunciato il proprio impegno. “Ci uniamo al movimento cattolico per il disinvestimento dai combustibili fossili”, ha spiegato Padre Manuel Enrique Barrios Prieto, segretario generale della Comece. “Incoraggiamo anche altri a unirsi per prendere misure concrete per risolvere la crisi climatica. Gli impegni per l’accordo sul clima di Parigi sono importanti e il green deal europeo è un modo per implementarli. Ora più che mai è necessaria un’azione decisiva”. In Italia aderiscono all’annuncio il Forum internazionale Azione cattolica, la commissione Giustizia, Pace e Integrità del creato dell’Unione superiori generali (Usg) e dell’Unione internazionale delle superiore generali (Uisg) e l’Unione mondiale delle organizzazioni femminili cattoliche.

Il mondo politico ha apprezzato l’iniziativa. “Il potere economico delle istituzioni religiose – ha detto Inger Andersen, sottosegretario generale delle Nazioni Unite e direttore esecutivo del programma ambientale dell’Onu – può essere un importante motore di cambiamento positivo e un’ispirazione per altri a fare lo stesso, in uno sforzo comune di ricostruzione”.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Quando le immagini fanno riflettere

È in corso a Città del Messico la XVI edizione della “Biennale internazionale del manifesto”. Una categoria è dedicata alla biodiversità

Economia circolare, i 13 progetti vincitori del contest “Metti in circolo il cambiamento”

Tante proposte ideate da giovani “aspiranti imprenditori circolari” premiate in una festa online con i partner di progetto e le amministrazioni comunali coinvolte / "Metti in circolo il Cambiamento", bando per 60 giovani

Il settore cartario guida la transizione verso l’economia circolare

Da 0 a 1, l'Indicatore di Circolarità di Materia è pari a 0.79. È quanto emerge dal Rapporto Ambientale dell’Industria Cartaria Italiana, presentato da Assocarta e Legambiente

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,133FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Quando le immagini fanno riflettere

È in corso a Città del Messico la XVI edizione della “Biennale internazionale del manifesto”. Una categoria è dedicata alla biodiversità

Economia circolare, i 13 progetti vincitori del contest “Metti in circolo il cambiamento”

Tante proposte ideate da giovani “aspiranti imprenditori circolari” premiate in una festa online con i partner di progetto e le amministrazioni comunali coinvolte / "Metti in circolo il Cambiamento", bando per 60 giovani

Il settore cartario guida la transizione verso l’economia circolare

Da 0 a 1, l'Indicatore di Circolarità di Materia è pari a 0.79. È quanto emerge dal Rapporto Ambientale dell’Industria Cartaria Italiana, presentato da Assocarta e Legambiente

“L’assemblea degli animali”, una favola selvaggia per ritrovare la natura in tempi di pandemia

Pubblicato da Einaudi Stile libero e scritto da Filelfo, è “Il libro che i ragazzi leggeranno agli adulti e gli adulti leggeranno ai bambini”

Clima, negli ultimi dieci anni l’Italia colpita da quasi mille fenomeni estremi

Roma, Bari, Milano e Agrigento le città che hanno subito i danni maggiori. I dati del Rapporto 2020 dell’Osservatorio CittàClima di Legambiente "Il clima è già cambiato". SEGUI LA DIRETTA e SCARICA IL RAPPORTO 2020