martedì 18 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

Energia elettrica da fonti rinnovabili, Falck Next Energy e Aren rinnovano l’alleanza

L’accordo prevede l’acquisto di elettricità proveniente dai 22 impianti: 12 fotovoltaici, 4 idroelettrici e 6 eolici

Falck Next Energy, azienda della divisione di servizi Next Solutions di Falck Renewables e Aren, produttore di energia da risorse rinnovabili e sostenibili, rinnovano per il secondo anno consecutivo il contratto di Off-taking, rafforzando così la loro partnership. L’accordo prevede l’acquisto da parte di Falck Next Energy dell’energia elettrica proveniente dai 22 impianti (12 fotovoltaici, 4 idroelettrici, 6 eolici) di proprietà di Aren e del dispacciamento degli oltre 150 GWh di energia annua, totalmente rinnovabile, prodotta dagli stessi.

Il servizio di Ritiro dell’Energia oggetto dell’accordo rappresenta l’alternativa offerta dal mercato libero rispetto al Ritiro Dedicato del Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Falck Next Energy acquista l’energia elettrica prodotta e immessa in rete dagli impianti di Aren attraverso formule personalizzate, competitive e performanti, sia in termini di prezzo che di servizio.

“Abbiamo scelto nuovamente Falck Next Energy perché abbiamo trovato nell’azienda un partner affidabile e di grande esperienza.” ha dichiarato Gabriele Gentili, amministratore delegato di Aren. “Non si sono limitati all’acquisto dell’energia, ma ci hanno fornito un’assistenza a 360 gradi, affiancando un servizio di consulting, comprensivo di strumenti di analisi di mercato” ha poi concluso Laura Masini, capo dipartimento trading di Aren.

“In occasione dell’apertura della campagna di ritiro per il 2022, siamo orgogliosi di raccontare della partnership che ci vede protagonisti insieme ad AREN per il secondo anno consecutivo” ha aggiunto Marco Cittadini, presidente di Falck Next Energy. “Grazie al servizio di outlook sui mercati offerto dal team interno di specialisti e attraverso l’utilizzo di strumenti proprietari di Asset Management, Falck Next Energy effettuerà il monitoraggio delle performance dell’impianto; massimizzando il prezzo di vendita e riducendo al minimo il rischio, e quindi il costo, di sbilanciamento rispetto alla media pagata ad altri operatori” conclude Cittadini.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Articoli correlati

LOTTA ALL’AGROPIRATERIA E SICUREZZA ALIMENTARE

Il webinar su una riforma necessaria

Reggia di Caserta, i bambini coltivano gli orti didattici

I ragazzini dell’Istituto Calcara di Marcianise (Ce) hanno avviato le prime attività agricole grazie al progetto Horticultura della coop. Terra Felix. Appuntamento al 24 maggio

Leonardo DiCaprio ha promesso 43 milioni di dollari per il ripristino delle Galapagos

L'iniziativa è in collaborazione con l'organizzazione Re:Wild. L'obiettivo è la reintroduzione di 13 specie estinte nelle isole. Ma non solo

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Reggia di Caserta, i bambini coltivano gli orti didattici

I ragazzini dell’Istituto Calcara di Marcianise (Ce) hanno avviato le prime attività agricole grazie al progetto Horticultura della coop. Terra Felix. Appuntamento al 24 maggio

Clean beach tour, Piero Pelù e Legambiente in Toscana per liberare le spiagge dai rifiuti

Tappa a sorpresa a Marina di Alberese. Un centinaio di persone hanno partecipato alla pulizia nel Parco della Maremma, nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid

Treni a idrogeno, perché non sono né pronti né verdi

Anche quando, dopo il 2040, l’idrogeno sarà prodotto solo da elettricità rinnovabile, occorreranno comunque il doppio di bacini idrici, di condotte idrauliche e pannelli solari per azionare gli elettrolizzatori e mettere in moto i locomotori

A Bologna, nel quartiere Pilastro, l’economia circolare è di casa

Il circolo di Legambiente L'Arboreto che è un rihub del progetto Ecco. Tante le iniziative: dalla stoviglioteca a noleggio al servizio di prestito librario a domicilio

International Day of Light, 7 scienziati che hanno rivoluzionato il mondo dell’energia

Il 16 maggio si celebra la Giornata internazionale della luce. Da Benjamin Franklin a Nikola Tesla, le persone che hanno illuminato il mondo  
Ridimensiona font
Contrasto