mercoledì 26 Gennaio 2022

Acquista

Login

Registrati

Enea: “40 coste italiane a rischio inondazione”

Enea Coste Italiane A Rischio Inondazione

A causa del riscaldamento globale, i livelli del Mediterraneo si stanno innalzando rapidamente, al punto che entro fine secolo migliaia di chilometri quadrati di aree costiere italiane rischiano di essere sommerse. Un fenomeno che riguarda praticamente tutte le regioni italiane bagnate dal mare, per un totale di 40 aree costiere. L’allarme viene dall’Enea, che stima in 5.600 km quadrati e più di 385 km di costa, le aree a rischio in assenza di interventi di mitigazione e adattamento. Le proiezioni sono state presentate a Roma nel corso di un convegno sul Mediterraneo e l’economia del mare organizzato insieme a Confcommercio per la firma di un protocollo d’intesa sullo sviluppo sostenibile. 

Secondo l’Enea “entro la fine del secolo l’innalzamento del mare lungo le coste italiane è stimato tra 0,94 e 1,035 metri”, prendendo in considerazione un modello cautelativo, e “tra 1,31 metri e 1,45 metri”, seguendo una base meno prudenziale. A questi valori – spiega l’Enea – “bisogna aggiungere il cosiddetto ‘storm surge’, ossia la coesistenza di bassa pressione, onde e vento, variabile da zona a zona, che in particolari condizioni determina un aumento del livello del mare rispetto al litorale di circa 1 metro”. Sommando la superficie delle 15 zone costiere già mappate – in tutto si arriverà a 40 più a rischio -, “si arriva a un’estensione totale a rischio inondazione di 5.686,4 kmq”, una superficie “pari a una regione come la Liguria”.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,811FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Ridimensiona font
Contrasto