sabato 23 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

“A questi ritmi le emissioni diminuiranno solo del 40% entro il 2050”

L’Agenzia internazionale per l’energia lancia l’allarme: per raggiungere la neutralità climatica bisogna accelerare la transizione e triplicare gli investimenti

Con gli impegni attuali presi dai Paesi per il contrasto al cambiamento climatico “le emissioni di carbonio diminuiranno solo del 40% entro la metà del secolo” . Troppo poco, secondo l’Agenzia Internazionale per l’Energia (Iea), che con il nuovo rapporto World Energy Outlook 2021 pubblicato a due settimane dalla Cop26 di Glasgow, avverte che di questo passo la transizione energetica è troppo lenta e non si raggiungerà l’obiettivo emissioni zero entro il 2050.

Bisogna accelerare, anche sui fondi economici destinati alla Transizione. Per la Iea sono necessari almeno 4 trilioni di dollari di investimenti nel primo decennio per raggiungere gli obiettivi comuni.

Fatih Birol, direttore esecutivo di Iea, ha fatto sapere che che in questa fase di ripresa dalla crisi pandemica le grandi economie mondiali stanno già perdendo l’opportunità di stimolare gli investimenti in energia pulita. “Stiamo assistendo a una ripresa insostenibile” ha affermato, facendo riferimento alle sezioni del rapporto che mostrano la crescita nell’uso del carbone registrata nell’ultimo anno.

Le pressioni sul sistema energetico non diminuiranno nei prossimi decenni. Come si legge nelle pagine del report: “Il settore energetico è responsabile di quasi tre quarti delle emissioni che hanno già fatto crescere le temperature medie globali di 1,1 °C in più dall’era pre industriale, con impatti visibili su condizioni meteorologiche e climatiche estreme. Il settore energetico deve essere al centro della soluzione al cambiamento climatico”.

Un avvertimento chiaro per i leader mondiali dei 196 Paesi che si incontreranno a Glasgow per la Conferenza sul Clima delle Nazioni Unite (Cop26). Le temperature medie globali sono ancora in aumento, e non possiamo più permetterci di aspettare.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Verso G20 di Roma e Cop26, Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

QualEnergia SETTEMBRE/OTTOBRE 2021

FOCUS KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale del clima, rinnovabili, efficienza e mobilità; Rimini 26-29 ottobre RINNOVABILI CONTRO IL CARO BOLLETTE In vista della Cop26 accelerare sul contenimento...

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Verso G20 di Roma e Cop26, Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili
Ridimensiona font
Contrasto