Elezioni: appello delle B-corp ai partiti e movimenti politici italiani

Chiedono, a tutta pagina sul Corriere della Sera di oggi, che gli obiettivi di sostenibilità sociale e ambientale, su cui l’Italia si è già impegnata dal 2015 aderendo all’agenda 2030 delle Nazioni Unite, vengano inseriti nei programmi elettorali e vengano perseguiti a fondo dopo le elezioni

Un appello ai partiti e movimenti politici italiani. L’obiettivo è che tutte le forze politiche e i loro candidati si ricordino l’imperativo dello sviluppo sostenibile. A farlo un gruppo di ottanta aziende B Corp da tutta Italia. 

La comunità di imprenditori e cittadini delle B Corp italiane chiede, a tutta pagina sul Corriere della Sera del 23 gennaio 2018, che gli obiettivi di sostenibilità sociale e ambientale, su cui l’Italia si è già impegnata dal 2015 aderendo all’agenda 2030 delle Nazioni Unite, vengano inseriti nei programmi elettorali e vengano perseguiti a fondo dopo le elezioni.

L’Italia è al 30esimo posto nella classifica UN dello sviluppo sostenibile. Le B Corp Italiane sul sito www.Bthechange.it con questo appello uniscono la propria voce a quella di ASviS, l’Alleanza Italiana di 180 organizzazioni e reti dedicate allo Sviluppo Sostenibile. Le 80 B Corp italiane sono aziende ‘attiviste’ parte di un movimento globale di migliaia di aziende in 60 paesi riconosciute per essere le migliori per il mondo. Misurano i propri impatti, rispettano i più alti standard di sostenibilità ambientale e sociale, promuovuono forme giuridiche innovative come le Società Benefit e invitano tutte le aziende a fare altrettanto, con l’obiettivo di accelerare l’evoluzione dei modelli economici e politici e creare una prosperità durevole e diffusa. I Paesi Europei più evoluti in materia di sviluppo sostenibile sono anche quelli più competitivi, con i più alti livelli di qualità della vita e di opportunità per i loro cittadini, di tutte le fasce d’età. L’Italia è un paese con potenzialità straordinarie che vanno valorizzate.