Efficienza energetica e sicurezza sismica, accordo tra Enea e Svim

Intesa raggiunta nell’ambito della campagna di comunicazione e sensibilizzazione ambientale ‘Italia in Classe A’

Accordo Svim Enea

Il 9 ottobre a Roma il direttore del Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell’Enea Ilaria Bertini e l’amministratore unico di Svim Marche Gianluca Carrabs hanno firmano l’accordo che li vedrà collaborare per tutto il 2020 sui temi dell’efficienza energetica e la sicurezza sismica. Hanno partecipato all’appuntamento il capo Divisione Sistemi Integrati di Sviluppo Territoriale dell’Enea Mauro Marani, il responsabile dell’Area Centro della stessa Divisione Giovanni Addamo e per la campagna nazionale promossa da ministero dello Sviluppo Economico ed Enea ‘Italia in Classe A’ la responsabile scientifica Maura Liberatori.

Nel 2018 la campagna ‘Italia in Classe A’ ha raccontato la Regione Marche nella quarta tappa, ad Ascoli Piceno, del Road Show dell’Efficienza Energetica. Tra i temi portanti dell’appuntamento gli strumenti, gli incentivi e i finanziamenti a disposizione della Pubblica amministrazione per migliorare il livello di efficienza delle proprie strutture, contribuendo così al raggiungimento degli obiettivi nazionali ed europei di efficienza energetica.

Tra i partner di quella giornata Svim Marche, che il 9 ottobre ha sottoscritto per ‘Italia in Classe A’ l’accordo dedicato agli opinion leader, azione della terza annualità della campagna nazionale. Un impegno rinnovato che vede l’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica dell’Enea e l’agenzia di sviluppo della Regione Marche alleate per promuovere, sensibilizzare e rafforzare le tematiche legate all’efficienza energetica e alla sicurezza sismica.

“In accordo con il Mise, abbiamo scelto questa azione per consolidare i risultati raggiunti negli anni precedenti e per sperimentare nuovi strumenti di comunicazione in grado di conseguire il raggiungimento di una parte sempre più ampia della popolazione. Le informazioni veicolate sono tese a fornire strumenti utili per consentire a ciascuno di farsi parte attiva nel processo che accompagna e facilita la transizione energetica verso la sostenibilità economica, ambientale e sociale” ha dichiarato Ilaria Bertini, direttore del Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell’Enea.

L’amministrato unico di Svim Gianluca Carrabs ha sottolineato: “Questo accordo è uno strumento strategico che consente di implementare e rafforzare il modello di formazione e assistenza tecnica che forniamo ai Comuni essendo, come Svim, soggetto attuatore per la Regione Marche del Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia. Oggi nella nostra regione 100 comuni marchigiani sono parte attiva di politiche volte al risparmio energetico, produzioni di energie rinnovabili e riduzione delle emissioni clima alteranti”.

Gli obiettivi della campagna

Tra le finalità degli impegni 2019/2010 della campagna ‘Italia in Classe A’, il consolidamento dei risultati raggiunti negli anni precedenti e la sperimentazione di strumenti di comunicazione che, nel rispetto della completezza, trasparenza, correttezza delle informazioni divulgate, affrontino in chiave innovativa il raggiungimento della più larga parte della popolazione, con messaggi che esaltino la consapevolezza del ruolo che ciascuno può interpretare, inducendo ad un protagonismo attivo e informato, che accompagni e faciliti la transizione energetica verso la sostenibilità economica ambientale e sociale.

Un ruolo importante è quello degli opinion leader, definiti e individuati sulla base di parametri certi e verificabili. Istituzioni, associazioni, imprese e soggetti -non attivi nella filiera energetica- autorevoli nel loro settore di attività. Autorevolezza misurata sulla base del numero di clienti, associati, utenti e sulla reputazione per l’attenzione ai temi della sicurezza, dell’ambiente della sostenibilità sociale. La scelta di questa linea di attività e l’invito agli opinion leader così individuati, è scaturita per rafforzare le azioni di promozione e informazione svolte da Enea e ampliare la platea dei quattro segmenti di popolazione (under 24, over 65, popolazione attiva e popolazione vulnerabile in condizione di povertà energetica) destinatari dei messaggi.