Educazione ambientale, Grosseto in festa

Il 29 e 30 maggio un evento che valorizza il progetto portato avanti dalle scuole e che vede coinvolta tutta la cittadinanza in una gestione più responsabile dei rifiuti

Grosseto, educazione ambientale in festa

Una festa che celebra il costante impegno di circa 2.000 studenti provenienti da scuole elementari e medie, che hanno contribuito a migliorare parte del territorio maremmano. Si terrà a Grosseto il 30 e il 31 maggio la seconda “Festa dell’educazione ambientale”, un evento organizzato dall’assessorato all’Ambiente del Comune toscano. Una due giorni che ospiterà a piazza Dante, piazza della Palma, piazza San Michele, piazza Martiri d’Istria e piazza Beccaria e nelle strade principali di Grosseto diversi incontri formativi, mostre e laboratori ludici, musicali e creativi.  “Nei mesi scorsi – chiarisce Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto – è stato svolto un intenso e importante lavoro assieme ai bambini e ai ragazzi delle scuole elementari e medie dell’intero territorio comunale, educandoli alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente. Il progetto – continua il primo cittadino – ha avuto lo scopo di sensibilizzare e coinvolgere gli studenti in laboratori creativi sui temi dei rifiuti, illustrando l’importanza del riuso e della rigenerazione degli oggetti quotidiani spesso gettati via con troppa facilità”.

Inoltre, durante la festa verranno premiate quelle scuole che hanno partecipato all’ecoContest, un concorso che ha reso protagonisti i diversi istituti nella creazione di elaborati artistici sul tema del riciclo, un esempio virtuoso di come possono essere gestiti i rifiuti urbani.  “Gli elaborati dei ragazzi sono di altissimo livello – spiega Simona Petrucci, assessore all’Ambiente – alcuni sono geniali, altri addirittura delle opere d’arte. E’ quello che volevamo. Un forte riscontro che dimostra che il messaggio è stato recepito correttamente dai bambini. I complimenti vanno quindi agli alunni e agli insegnanti che si sono dati da fare per sorprenderci”. Al centro dell’iniziativa anche Legambiente, che porterà i temi dell’ambiente e dei rifiuti nel centro di una città ricca di storia, proponendo iniziative e raccontando la testimonianza di realtà nazionali impegnate nella ricerca e nell’economia circolare.

Un duplice appuntamento che si terrà presso la Camera di Commercio in piazza Cairoli, si parte alle ore 16.30 con “Economia circolare: i rifiuti per creare nuove opportunità per l’ambiente e i territori”. Un convegno che vedrà la partecipazione di due aziende nazionali (Ecopneus e Novamont) costantemente impegnate nella filiera delle materie seconde per conoscerne le tante opportunità, i positivi impatti ambientali e le economie.

Si proseguirà nel tardo pomeriggio con l’incontro “Marine strategy: contro un mare di plastica”, dove ci sarà la proiezione del documentario di SKY NEWS “The plastic whale – balena di plastica” che testimonia gli effetti dei rifiuti marini su questi giganti del mare. Nel corso della festa, che avrà una veste grafica particolare in linea con il progetto delle scuole, saranno installate in centro due isole ecologiche informatizzate, come quelle recentemente sistemate in alcune zone della città: il personale dell’Ufficio ambiente sarà a disposizione dei cittadini per dimostrazioni pratiche.

L’evento è promosso e supportato da ASviS – Alleanza Italiana per lo sviluppo sostenibile all’interno del Festival dello sviluppo sostenibile 2018, un’iniziativa di sensibilizzazione e di elaborazione culturale e politica diffusa su tutto il territorio nazionale.