domenica 17 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Il Senato ha approvato la legge sull’agricoltura biologica

Il ddl n. 988 introduce elementi a sostegno del biologico. Tra questi, la possibilità di registrare il marchio biologico “Made in Italy”, di istituire distretti biologici e di adottare un Piano nazionale

La possibilità di registrare il marchio biologico “Made in Italy”, di istituire distretti biologici e di adottare un Piano nazionale per sostenere il suo sviluppo. Sono solo alcuni elementi fondamentali della Legge italiana sull’agricoltura biologica approvata in via definitiva in Senato. “Siamo particolarmente soddisfatti per l’approvazione in Senato della legge sull’agricoltura biologica, che stavamo aspettando da oltre 15 anni – ha dichiarato Maria Grazia Mammuccini, Presidente di FederBio – Si sblocca finalmente una norma attesissima da tutto il mondo del biologico e dai cittadini, la cui domanda di un cibo sano, prodotto nel rispetto dell’ambiente, è cresciuta sensibilmente negli ultimi anni. Nonostante questa legge sia rimasta ferma così a lungo, arriva proprio nel momento giusto: a distanza di poco tempo dall’adozione del Piano d’azione europeo per il biologico, redatto in attuazione della Strategia Farm to Fork, e all’avvio del percorso di stesura del Piano Strategico Nazionale della PAC. Il Piano Strategico italiano deve puntare su obiettivi ambiziosi di crescita del biologico e attivare tutti gli strumenti necessari per raggiungerli, sia in termini di aumento della produzione agricola che in termini di crescita della domanda di prodotti bio da parte dei cittadini, per favorire l’incremento della produzione e dei consumi”.

Il Disegno di legge n. 988 “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico “ dovrà ora essere sottoposto all’ultimo passaggio definitivo presso la Camera dei Deputati.

Il boom del biologico

Il biologico è l’elemento di punta del sistema agroalimentare italiano: con una superficie agricola utilizzata del 15,8%, contro una media europea del 7,8%. Negli ultimi 10 anni ha fatto registrare trend di crescita a doppia cifra: le superfici bio in Italia, circa 2 milioni di ettari, sono aumentate del 79%, mentre le aziende bio, che attualmente sono oltre 80.000, del 69%. Inoltre, nel 2020 il mercato del biologico ha raggiunto i 6,9 miliardi di euro, di cui 4,3 miliardi relativi al mercato interno con un incremento del +142% dal 2010.

Biologico per il Green Deal europeo

La legge sul biologico è uno strumento normativo fondamentale per supportare la transizione agroecologica e permettere di allineare l’Italia agli obiettivi ambiziosi del Green Deal europeo e delle strategie Farm to Fork e Biodiversità 2030, che puntano a triplicare la superficie coltivata a biologico e a ridurre del 50% l’uso di pesticidi e antibiotici e del 20% quello dei fertilizzanti entro il 2030.

La legge n. 988 introduce elementi particolarmente significativi a sostegno del biologico. Tra questi, FederBio giudica estremamente positiva anche la delega al governo per la revisione e razionalizzazione della normativa sui controlli, che rafforza il sistema delle verifiche all’insegna di una maggiore trasparenza grazie anche all’impiego di piattaforme digitali e alla semplificazione delle norme.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Cinque anni di Premio nazionale “Verso un’economia circolare”

Iscrizioni aperte dal 24 settembre al 26 novembre 2021 per la quinta edizione che vede tra i promotori Fondazione Cogeme e Kyoto Club. BANDO INTEGRALE - SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

Coldplay, tour mondiale a basso impatto

Consapevole della crisi climatica, la band britannica punta su ridotte emissioni di anidride carbonica, energia da fonti rinnovabili, coriandoli biodegradabili e sconti per chi raggiunge i concerti senza gravare sull'ambiente

Ecoturismo, gli Oscar di Legambiente alle migliori esperienze sostenibili e inclusive

Dall’Atlante della Mobilità Dolce all’app per scoprire un’area marina protetta, dagli orti sociali al book crossing: riconoscimenti a 5 strutture ricettive, 4 aree protette, una personalità e 2 network

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Coldplay, tour mondiale a basso impatto

Consapevole della crisi climatica, la band britannica punta su ridotte emissioni di anidride carbonica, energia da fonti rinnovabili, coriandoli biodegradabili e sconti per chi raggiunge i concerti senza gravare sull'ambiente

Ecoturismo, gli Oscar di Legambiente alle migliori esperienze sostenibili e inclusive

Dall’Atlante della Mobilità Dolce all’app per scoprire un’area marina protetta, dagli orti sociali al book crossing: riconoscimenti a 5 strutture ricettive, 4 aree protette, una personalità e 2 network

Rinnovabili, Cingolani: “In Italia 3 gigawatt di impianti bloccati dalle Soprintendenze”

Il ministro nel suo intervento in Commissione Ambiente: "Rispetto assoluto per il paesaggio, ma anche per la lotta al cambiamento climatico. Dobbiamo raggiungere l'obiettivo del 72% di fonti pulite al 2030"

Roma, i bus turistici tornano nella zona a traffico limitato

Lo ha deciso il Tar del Lazio con la sospensione del divieto di circolazione. Le associazioni: "Sono mezzi vecchi e inquinanti. Rifiutiamo fermamente proposte di riapertura, con aumento di emissioni che sono già costate alla collettività procedure di infrazione da parte della Comunità Europea"

ECOSISTEMA SCUOLA

Presentazione del XXI Rapporto di Legambiente sulla qualità dell'edilizia scolastica e dei servizi
Ridimensiona font
Contrasto