Ecotassa sui voli in partenza dalla Francia, i proventi ai mezzi meno impattanti

Il ministro dei Trasporti transalpino ha annunciato che dal 2020 si pagherà fino a 18 euro in più per i biglietti degli aerei in partenza dalla Francia per finanziare i mezzi di trasporto meno inquinanti Parigi dichiara l’emergenza climatica

Aereo, emissioni

Il governo francese si prepara a imporre una tassa fino a 18 euro sui biglietti aerei per tutti i voli in partenza dagli aeroporti di Francia per finanziare progetti di trasporto meno inquinanti.

La tassa entrerà in vigore dal 2020 e ammonterà a 1,5 euro sui biglietti di classe economica sui voli interni e in Europa, può arrivare a 18 euro per i viaggi intercontinentali in business-class e non è prevista per i voli in arrivo in Francia dall’estero.

La nuova misura dovrebbe generare circa 182 milioni di euro all’anno che saranno investiti in infrastrutture di trasporto più ecologiche, in particolare la ferrovia.

Un’analoga tassa è stata introdotta in Svezia nell’aprile 2018: fino a 40 euro su ogni biglietto nel tentativo di ridurre l’impatto dei viaggi aerei sul clima.