venerdì 5 Marzo 2021

Acquista

Login

Registrati

Economia circolare, dalla Toscana una spinta per il Paese

mondo economia circolare, illustrazione di Irene Rinaldi per La Nuova EcologiaAl Pecci di Prato si sono avvicendati oltre 150 partecipanti, tra cittadini, amministratori, manager e docenti universitari nella IV edizione del Forum Nazionale dell’economia circolare organizzato da Legambiente il 29 novembre scorso in collaborazione con Comune di Prato e Regione Toscana.

Racconti aziendali affermati, con Revet e Vetro Revet a farla da padrona sulle filiere della plastica e del vetro, con Alia Servizi Ambientali (maggior gestore della Toscana) con le sue esperienze virtuose sulla raccolta differenziata degli urbani; a partire dai dati imprescindibili dell’Agenzia Regionale Recupero Risorse e dalle sperimentazioni universitarie del DIDA sul design industriale. Sul palco del Pecci è stata presentata anche l’importante relazione di Assocarta, con la rappresentazione del più grande distretto cartario del Paese (in Lucchesia) e le attività di bonifica del gruppo Unieco. Non solo, è stata raccontata la traiettoria di successo di aziende innovative come Manteco e Bisbag, nel campo del tessile e della moda. Insomma, una grande kermesse, chiusa da una tavola rotonda coi massimi interlocutori istituzionali in materia di economia circolare e innovazione.

“L’Italia ha una leadership europea sull’economia circolare, che deve consolidare e sviluppare e la Toscana deve continuare a dare il suo contributo determinante – hanno dichiarano all’unisono Stefano Ciafani e Fausto Ferruzza, rispettivamente Presidenti nazionale e regionale di Legambiente – Si deve implementare l’innovazione nella progettazione dei prodotti, aumentare la raccolta differenziata nelle province in ritardo, realizzare tanti nuovi impianti di riciclo diffusi sul territorio, rispettare l’obbligo degli acquisti verdi in tutti gli appalti pubblici, sviluppare la prevenzione e il riciclo dei rifiuti speciali, ad esito delle tante attività produttive. Solo così archivieremo definitivamente la stagione delle discariche e degli inceneritori, che ha contraddistinto tutto il Paese fino solo a qualche anno fa”.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Berta Caceres, cinque anni in cerca di verità e giustizia

Avrebbe compiuto 50 anni ieri la leader indigena assassinata nel 2016 da un gruppo armato. A 5 anni dalla sua “semina” tante le iniziative lanciate dal Copinh. Come #unalberoperlavita, in memoria di chi è stato ucciso nel mondo per difendere ambiente e beni comuni

Città e mobilità sostenibili: il motore per il rilancio del Paese

Dall’8 marzo al 10 aprile la campagna di Legambiente 'Clean Cities: ripartiamo dalle città' per accelerare le politiche locali verso la transizione ecologica. Un viaggio di 14 tappe per una mobilità più sicura, più elettrica e più condivisa

Ambiente, Cingolani: “La transizione ecologica sia globale e antropologica”

Intervenuto alla Conferenza preparatoria della Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile il ministro della Transizione Ecologica ha illustrato le sfide che il nuovo dicastero dovrà affrontare: “La visione è globale, ma le soluzioni devono essere innestate nel tessuto locale”

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Pnrr, Pefc Italia: “Cruciali gli investimenti nel settore del legno e delle foreste”

Investire nei materiali di origine legnosa per gli edifici, puntare sullo stoccaggio di CO<sub>2</sub> per contrastare la crisi climatica e incentivare la gestione attiva di boschi e foreste. Sono queste alcune proposte che Pefc Italia, ente promotore della gestione sostenibile delle foreste, avanza in occasione della revisione della prima bozza del Pnrr

Italiana Coke condannata dal Consiglio di stato ad adeguare l’impianto della Val Bormida

L'azienda impegnata nella distillazione di carbone fossile di importazione dovrà attenersi alle prescrizioni previste dall’Autorizzazione integrata ambientale. Soddisfatta Legambiente Liguria: “Servono garanzie rispetto alla gestione e al sostegno dei costi di bonifica del sito perché troppo spesso questi sono rimasti a carico del pubblico”

Anagni, tramonta l’idea di un parcheggio nell’area archeologica di Piscina

Con la delibera di Giunta del 16 febbraio scorso l’amministrazione comunale ha definitivamente abbandonato l’idea. Rita Ambrosino, presidente di Legambiente Anagni: “Soddisfatti di questa decisione”

Fukushima 10 anni dopo. Il nuovo numero di Nuova Ecologia

Si intitola "Uscita di sicurezza" il numero di marzo del mensile dedicato al nucleare e al deposito di rifiuti radioattivi che dovrà essere realizzato in Italia. Oggi alle 11.30 la presentazione in diretta sulle pagine Facebook di Legambiente e La Nuova Ecologia e su lanuovaecologia.it

Nessuna transizione senza trasformazione

Editoriale del direttore Francesco Loiacono al numero di marzo della Nuova Ecologia
Ridimensiona font
Contrasto