venerdì 23 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Economia circolare, 4 webinar per avviare il cambiamento

Dalla formazione all’applicazione, dai principi dell’economia circolare all’attuazione delle buone pratiche. Prosegue l’impegno di “Metti in circolo il cambiamento”, un progetto che mira ad educare la cittadinanza ad una maggiore responsabilità ambientale, con “Makers for Circular economy”, un ciclo di 4 webinar per promuovere la fabbricazione digitale legata all’economia circolare. Dopo una prima fase di formazione e sensibilizzazione dedicata a diffondere e a far conoscere, soprattutto ai più giovani, gli effetti e i vantaggi derivanti dall’economia circolare e l’avvio di percorsi formativi con tirocini professionali, ora il team del progetto, finanziato dall’Aics, passa ad un livello successivo con quattro incontri aperti a tutta la cittadinanza durante i quali makers esperti daranno lezioni di “autoproduzione” applicata al monitoraggio ambientale e alla produzione consapevole nel design e nella moda.   

Metti in circolo il cambiamento”, infatti, ha coinvolto ad oggi numerose scuole secondarie e giovani over 18 con attività formative per potenziare le competenze green e l’occupabilità. Ora, con questo ciclo di appuntamenti porta avanti il filone delle attività rivolte alla cittadinanza, con proposte innovative per contribuire al radicamento nei territori di una nuova cultura della sostenibilità. 4 webinar su 4 diversi temi, attuali e concreti, per implementare la condivisione delle competenze e la circolazione di buone pratiche con l’obiettivo di aumentare consapevolezza e responsabilità ambientale. I quattro appuntamenti potranno essere seguiti in diretta streaming online, in programma tra ottobre e novembre. Il Fablab WeMake è il partner di progetto che ha curato l’organizzazione dei workshop per entrare nel vivo dell’autoproduzione maker in chiave circolare, spostandosi, virtualmente, tra le regioni Piemonte, Toscana, Emilia Romagna e Sicilia per presentare i webinar insieme ai Fablab locali.

Gli appuntamenti, della durata di un’ora, si potranno seguire sul canale YouTube di WeMake.  Per ulteriori info: edu@wemake.cc

Programma

22 ottobre 2020 ore 17,30: Monitoraggio ambientale e trasmissione dati (A cura del Fablab di Cuneo). Nelle attività di monitoraggio della qualità dell’aria, dell’acqua, del suolo i maker hanno sviluppato dispositivi per la rilevazione delle sostanze nocive. Quali strumenti low cost e open source ci sono a disposizione per trasmettere i dati in modo che possano essere letti ed elaborati? Paolo Bonelli di WeMake ci introdurrà alle potenzialità delle mini reti LoRa; Mario Milenesio di Pomlab ci racconterà l’esperienza del Fablab piemontese nelle sperimentazioni.

29 ottobre 2020 ore 17,30: Monitoraggio ambientale delle acque (a cura dei Fablab Romagna). Nei Fablab si costruiscono dispositivi per il monitoraggio delle acque. Sono centraline autocostruite che utilizzano dei microcontrollori e dei sensori. Paolo Bonelli di WeMake ci introdurrà ai progetti di Citizen Science per il monitoraggio delle acque; docenti di Fablab Romagna ci racconteranno le esperienze che hanno coinvolto le scuole superiori romagnole.

5 novembre 2020 ore 17,30: Design, autoproduzione e economia circolare (a cura del Fablab di Palermo). Nei fablab si incentivano processi di autoproduzione, co-produzione e riciclo. I maker sono diventati protagonisti di un nuovo modo di produrre e di una nuova economia. Sara Savian di WeMake ci introdurrà al mondo della moda responsabile e consapevole attraverso la digital fashion; Marcella Pizzuto di Fablab Palermo ci parlerà dei progetti passati e futuri sul design circolare.

12 novembre 2020 ore 17,30: Tutela ambientale e dispositivi per il monitoraggio dell’aria (a cura del Fablab di Firenze)Quanto i cittadini sono consapevoli dell’aria che respirano? Esistono diversi progetti collaborativi che hanno consentito il monitoraggio dell’aria attraverso centraline autocostruite. Paolo Bonelli di WeMake ci introdurrà ai progetti di Citizen Science per il monitoraggio dell’aria; Niccolò Villiger di Fablab Firenze ci parlerà del progetto “Che aria tira”.

Promuovono il progetto Metti in Circolo il Cambiamento: WeMake, Lvia, Legambiente, Associazione Eufemia, Comune di Palermo, Comune di Cuneo, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Borgo San Lorenzo, Unione Montana dei Comuni del Mugello, Comune di Castelbuono e Confcooperative Piemonte. Il progetto è finanziato con i fondi per l’educazione alla cittadinanza globale dall’AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Esteri.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Dubbi e criticità sul deposito nazionale rifiuti radioattivi

Dal rischio idrogeologico all’analisi del rischio di incidente rilevante fino alla conservazione delle aree protette: sono le prime anomalie riscontrate da Legambiente. "Un'opera necessaria che si potrà realizzare solo con un processo trasparente e il dibattito pubblico" Questo deposito s'ha da fare di F. DessìLeggi il numero di Nuova Ecologia "Uscita di sicurezza"

SCEGLI L’OLIO GIUSTO

DALLE 11,00 Presentazione dell'ebook "Scegli l'olio giusto. Come eliminare l'olio di palma dal serbatoio, e non solo". Scarica su store.lanuovaecologia.it

101 Premi Nobel contro i combustibili fossili

Il Dalai Lama tra i firmatari di una lettera ai leader mondiali per chiedere un rapido passaggio alle energie rinnovabili. Per una transizione rapida e giusta

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto