venerdì 14 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

Ecomill, la prima piattaforma italiana di equity crowdfunding

L'immagine di pale eoliche

Il 10 aprile alle 11 verrà presentato al Copernico Blend Tower Milano Ecomill, la prima piattaforma italiana di equity crowdfunding dedicata a progetti nei settori dell’energia, dell’ambiente e del territorio. Si tratta di una piattaforma verticale specializzata in progetti e investimenti sostenibili, che al contempo punta però a porsi come un network per investitori, imprese, istituzioni, finanza, associazioni e autorità locali che operano nel mondo della sostenibilità e dell’innovazione.

Chiara Candelise, autrice del primo studio europeo sul crowfunding nel mondo dell’energia, e Fabio Malanchini, esperto di finanza sostenibile, spiegheranno come chiunque potrà investire in modo diretto e disintermediato anche piccole somme di denaro in progetti, imprese e start-up in questo settore.

“Il crowdfunding nell’energia è una interessante applicazione dello strumento, che in Europa ha raccolto oltre 300milioni di euro, e l’equity crowdfunding è in forte espansione in Italia, con un tasso di crescita annuale nel 2018 di oltre il 200% – dichiara Chiara Candelise – In Ecomill vediamo la concreta possibilità di incrementare notevolmente l’utilizzo di equity crowdfunding in Italia su progetti nel settore energia e ambiente”.

“Pensiamo che ci sia grande spazio per una piattaforma di crowdfunding in grado di proporre investimenti sostenibili in modo disintermediato per una varietà di progetti legati alla generazione di energia rinnovabile, all’efficienza energetica, all’economia circolare e all’ambiente – spiega Fabio Malanchini – Investimenti che possono generare rendimenti interessanti dato il profilo di rischio e allo stesso tempo contribuire alla transizione energetica e alla salvaguardia dell’ambiente”.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Il 13 maggio l’overshoot day per l’Italia

Lo segnala il Global footprint network, che calcola l'impronta ecologica di ciascun Paese e quello globale. Dal 14 e fino alla fine dell'anno in corso il nostro Paese andrà in debito con la Terra  

International Day of Light, 7 scienziati che hanno rivoluzionato il mondo dell’energia

Il 16 maggio si celebra la Giornata internazionale della luce. Da Benjamin Franklin a Nikola Tesla, le persone che hanno illuminato il mondo  

Una mascherina chirurgica può rilasciare fino a 173mila microfibre al giorno in mare

Lo rileva uno studio dell'Università di Milano-Bicocca. Per le specie marine possibili danni da ostruzione in seguito a ingestione ed effetti tossicologici dovuti a contaminanti chimici e biologici

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Il 13 maggio l’overshoot day per l’Italia

Lo segnala il Global footprint network, che calcola l'impronta ecologica di ciascun Paese e quello globale. Dal 14 e fino alla fine dell'anno in corso il nostro Paese andrà in debito con la Terra  

International Day of Light, 7 scienziati che hanno rivoluzionato il mondo dell’energia

Il 16 maggio si celebra la Giornata internazionale della luce. Da Benjamin Franklin a Nikola Tesla, le persone che hanno illuminato il mondo  

Una mascherina chirurgica può rilasciare fino a 173mila microfibre al giorno in mare

Lo rileva uno studio dell'Università di Milano-Bicocca. Per le specie marine possibili danni da ostruzione in seguito a ingestione ed effetti tossicologici dovuti a contaminanti chimici e biologici

Moda e sostenibilità: al via la partnership tra Apparel Impact Institute e Legambiente

L’obiettivo è sviluppare un piano di progetti e azioni per far sì che le attività della filiera di settore abbiano un impatto sempre più positivo sull’ambiente anche nel nostro Paese

I Fridays for future (e non solo) manifestano contro Eni

I presìdi sono organizzati lo stesso giorno dell'assemblea degli azionisti. Denunciano le responsabilità del cane a sei zampe nella crisi climatica e nella devastazione ambientale
Ridimensiona font
Contrasto