venerdì 23 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Economia circolare, è il momento della transizione ecologica

di ANGELO BUONOMO

Si è svolto lo scorso 13 novembre il 3° ‘Forum nazionale dei Distretti dell’economia civile’, un’occasione di confronto e discussione sui temi dell’economia circolare e civile, a partire dai tanti cantieri già presenti in Italia che da tempo si pongono l’obiettivo di creare comunità resilienti e sostenibili, tese a favorire uno sviluppo economico capace di includere anche i più fragili e, allo stesso tempo, di tutelare l’ambiente. L’iniziativa è stata anche un’opportunità di formazione per il progetto “ECCO – Economie Circolari di Comunità” di Legambiente e per i suoi Ri-Hub, poli territoriali diffusi in 13 regioni italiane, che stanno sperimentando l’avvio di filiere ecosostenibili, creando una rete con imprese e cittadini al fine di dare vita a percorsi di economia circolare in un’ottica inclusiva e volta a favorire lo sviluppo di competenze green, sempre più richiesta dal mercato del lavoro.

È stato un viaggio nei territori di Campi Bisenzio, Lucca, Capannori, Empoli, Scandicci,
Grottammare, Valtiberina, Castelli Romani, Lecco, Napoli, Pontecagnano, Marcianise, che, attraverso l’economia civile, stanno preparando la transizione ecologica dando vita a processi circolari e inclusivi, generando nuovi strumenti di partecipazione e solidarietà anche in tempo di pandemia. I lavori, coordinati da Lorenzo Barucca responsabile Economia civile di Legambiente, sono stati organizzati in due momenti distinti e concatenati: di riflessione, formazione e approfondimento, in un primo momento, attraverso i contributi dell’Università di Firenze, con l’intervento della Prof.ssa Annick Magnier e del Prof. Pippo Russo e dell’Università Cattolica di Milano con i Professori Paolo Pezzana e Mauro Magatti secondo cui l’economia civile “una delle poche prospettive che abbiamo davanti a noi”. Nell’altro un approfondimento sui cantieri e Distretti dell’Economia civile, con l’aperta dell’intervento di Fausto Ferruzza, Presidente Legambiente Toscana, sui “Cantieri che nascono, esperienze che crescono in Italia”.

Dal Forum è emerso che l’economia civile sta costituendo, in questa fase di incertezze caratterizzata da fragilità economiche, sociali e ambientali, un mezzo per rendere i territori reattivi e capaci di rispondere, anche, alla situazione emergenziale. Le sperimentazioni in atto rappresentano veri e propri esempi di sviluppo economico e sociale per realizzare processi economici sostenibili. Le conclusioni affidate a Barucca il quale ha sostenuto che “è necessario rafforzare il coordinamento di questi percorsi, di fare un vero e proprio ‘salto di qualità’ per modificare in maniera radicale e irreversibile l’economia del Paese”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Dubbi e criticità sul deposito nazionale rifiuti radioattivi

Dal rischio idrogeologico all’analisi del rischio di incidente rilevante fino alla conservazione delle aree protette: sono le prime anomalie riscontrate da Legambiente. "Un'opera necessaria che si potrà realizzare solo con un processo trasparente e il dibattito pubblico" Leggi il numero di Nuova Ecologia "Uscita di sicurezza"

SCEGLI L’OLIO GIUSTO

DALLE 11,00 Presentazione dell'ebook "Scegli l'olio giusto. Come eliminare l'olio di palma dal serbatoio, e non solo". Scarica su store.lanuovaecologia.it

101 Premi Nobel contro i combustibili fossili

Il Dalai Lama tra i firmatari di una lettera ai leader mondiali per chiedere un rapido passaggio alle energie rinnovabili. Per una transizione rapida e giusta

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto