giovedì 29 Luglio 2021

Acquista

Login

Registrati

Earth day 2021: rigenerare la nostra Terra

Lo slogan di quest’anno è “Restore our Earth”. La prima edizione della manifestazione istituita dall’Onu nel 1970

L’obiettivo di quest’anno dell’Earth day è “risanare la nostra Terra”, rigenerarla, “restore our Earth”. Ovvero rimediare ai danni già fatti. Non più solo sensibilizzare quindi, ma rimediare. Come? Pretendo politiche incentrate alla sostenibilità ambientale da un lato,  e invertendo i nostri stili di vita e di consumo, dall’altro.  La storica giornata è stata istituita nel 1970: sono 51 anni che si celebra la Giornata della Terra.

La nascita dell’Earth day

Fu una catastrofe ambientale a innescare l’urgenza di una manifestazione. Nel 1969 dal pozzo della Union Oil al largo di Santa Barbara, in California, in dieci giorni circa si riversarono in mare e sulle coste circa 100mila barili di petrolio greggio: un vero e proprio disastro ecologico


Antesignano fu John McConnell, un pacifista ed ecologista. Nell’ottobre del 1969, durante la Conferenza dell’UNESCO a San Francisco, suggerì di dare vita a una giornata per celebrare la Terra e promuovere la pace. Il suo progetto ottenne un forte sostegno e fu seguito, un anno dopo, il 21 marzo del 1970, della prima Giornata della Terra nella città di San Francisco.

Fu una catastrofe ambientale a innescare l’urgenza di una manifestazione. Nel 1969 dal pozzo della Union Oil al largo di Santa Barbara, in California, in dieci giorni circa si riversarono in mare e sulle coste circa 100mila barili di petrolio greggio: un vero e proprio disastro ecologico. Morì diversa fauna selvatica del luogo e l’ambiente fu compromesso per anni.

In tutta l’America seguì un’ondata di indignazione pubblica che portò alla nascita di nuove e più severe norme per la tutela ambientale. Fu in questo momento che il senatore Gaylord Nelson decise che era arrivato il momento di portare le questioni ambientali all’attenzione del mondo. “Tutte le persone, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile”, disse lo stesso senatore democratico-ambientalista in un discorso pubblico. Ed ecco che, sulla spinta dei movimenti ecologisti del 1970, l’Onu istituì la prima Giornata Mondiale della Terra.

Era il 22 aprile e 20 milioni di cittadini americani, all’epoca circa il 10% della popolazione, si mobilitarono per una manifestazione a difesa del Pianeta.

Il comitato italiano

L’ente organizzatore della Giornata Mondiale della Terra,  l’Earth Day Network, nel 2015 ha nominato l’Earth Day Italia, uno dei migliori comitati organizzativi,  sede europea del network internazionale.

Tra i risultati raggiunti, ha fatto storia il coinvolgimento di Papa Francesco agli eventi di celebrazione dell’Earth Day Italia 2016.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Napoli, maxi operazione contro i datterari: 18 arresti

123 indagati, 245 capi di imputazione, 3mila euro di danno per metro quadrato, oltre 6 chilometri di costa devastata. Sono i numeri della vasta operazione portata a termine  dalla Procura di Torre Annunziata e dalla Capitaneria di Porto

Il naufragar m’è dolce in questo mare (di libri)

Dal mensile. Da Omero alla letteratura contemporanea del Nord Europa, dai romanzi di Melville alle poesie di Rimbaud. Un’immersione nelle profondità della letteratura

Un oceano in miniatura

Dal mensile. Il Mediterraneo è un distillato di tutte le sfide e le contraddizioni che ritroviamo su scala globale, dalle temperature medie sempre più calde all’invasione di specie aliene

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Napoli, maxi operazione contro i datterari: 18 arresti

123 indagati, 245 capi di imputazione, 3mila euro di danno per metro quadrato, oltre 6 chilometri di costa devastata. Sono i numeri della vasta operazione portata a termine  dalla Procura di Torre Annunziata e dalla Capitaneria di Porto

Il naufragar m’è dolce in questo mare (di libri)

Dal mensile. Da Omero alla letteratura contemporanea del Nord Europa, dai romanzi di Melville alle poesie di Rimbaud. Un’immersione nelle profondità della letteratura

Un oceano in miniatura

Dal mensile. Il Mediterraneo è un distillato di tutte le sfide e le contraddizioni che ritroviamo su scala globale, dalle temperature medie sempre più calde all’invasione di specie aliene

Roberto Danovaro: “Per vivere bene sul pianeta abbiamo bisogno dell’oceano sano”

Dal mensile. Professore di Biologia marina e presidente della Stazione zoologica “Anton Dohrn”, spiega perché è importante studiare i mari e quanto resta ancora da fare per tutelare quelli italiani

Scrigno d’acqua

Dal mensile. Biodiversità, cibo, energia, materie prime. I servizi ecosistemici che rendono possibile la vita sulla Terra possono nutrire l’economia del futuro. Se gli ecosistemi marini saranno ben tutelati
Ridimensiona font
Contrasto