giovedì 22 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Donald Trump sul clima: “Credo ci sia un cambiamento”

Donald Trump e il clima

Durante la visita del presidente americano nel Regno Unito Carlo d’Inghilterra e Donald Trump hanno parlato dei pericoli del cambiamento climatico. O meglio, «ha parlato quasi sempre Carlo», ha confermato Trump. Alla fine della chiacchierata, il presidente Usa: «Io credo ci sia un cambiamento del clima, e credo che i cambiamenti siano in entrambe le direzioni».

 

E’ stato molto cauto nei termini che ha usato: ha sottolineato che non è corretto parlare di “cambiamento climatico”, di cui in passato ha più volte negato l’esistenza.
Il presidente ha parlato invece di «extreme weather», condizioni del tempo estreme, dichiarando che «comunque abbiamo avuto condizioni peggiori in passato» e che il meteo sta cambiando «in entrambe le direzioni».  «Non dimentichiamoci, lo chiamavano riscaldamento globale, non stava funzionando, e allora è stato chiamato cambiamento climatico. Ora lo chiamano “tempo estremo”, perché con “tempo estremo” non ti puoi sbagliare». Nel 2017 però il leader Usa ha ritirato gli Stati Uniti dagli accordi di Parigi, sottoscritti con 194 Paesi. Ma non ha accettato la critica secondo cui il suo Paese dovrebbe fare di più: «Ho detto “beh, gli Stati Uniti al momento hanno uno dei climi più puliti secondo tutte le statistiche”. E sta migliorando perché vogliamo l’acqua più pulita, dev’essere cristallina», ha aggiunto, parlando di clima e di inquinamento – hanno notato alcuni – come fossero la stessa cosa. «Cina, India, Russia e molte altre nazioni non hanno una buona aria, né una buona acqua, in alcune città si fa fatica a respirare».

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Protetto: QualEnergia marzo/aprile 2021

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA ATTIVA UN ABBONAMENTO ACQUISTA UNA COPIA SFOGLIA I NUMERI PRECEDENTI (FREE)

QualEnergia marzo/aprile 2021

ITALIA CLIMATE NEUTRAL 2050 FOCUS SUL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA   RISERVATA AGLI ABBONATI: CLICCARE QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA IN OMAGGIO PER TUTTI: CLICCARE QUI...

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto