giovedì 16 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

“Domani”, un film per il futuro

demain6

Ci sono film che ci trasportano con forza nei territori dell’immaginario e grazie ad essi ci ritroviamo, quasi inconsciamente, a vivere accanto a eroi e a impegnarci per affermare mondi migliori. Ci spingono al cambiamento.

Molto più raro che siano dei documentari ad avere questo potere. E’ il caso però di Domani  dei registi Cyril Dion e Mélanie Laurent (conosciuta al grande pubblico per il suo ruolo dell’eroina francese in Bastardi senza gloria), che con un viaggio attraverso l’Europa, gli Stati Uniti, l’India e Rèunion ci propone una nuova visione del mondo dove tutto è collegato.

Il documentario, vincitore del Premio César per il miglior documentario francese nel 2016, campione d’incassi con oltre due milioni di spettatori, è uno stimolante road movie alla ricerca di soluzioni che possano rendere più felice e giusto il nostro “domani” rispetto a un futuro che la scienza e i media descrivono in maniera sempre più allarmante e disastrosa.

“Domani” diventa così un esempio di come il cinema possa dare un contributo contro la crisi ecologica e sociale del nostro tempo. Non più solo raccontare e denunciare ma segnalare e proporre ciò che di positivo si sta realizzando nel mondo in tutti i settori.

Si parte dall’agricoltura, con gli esempi della permacultura e dell’agroecologia, per giungere all’energia con le rinnovabili, dall’economia con le monete complementari e i movimenti di Transizione all’educazione e alla politica.

Si dipana così un percorso che, grazie al recupero dei valori locali, individua l’insostituibile ruolo delle comunità in un cammino di riconquista degli equilibri e della sostenibilità. Comunità che agiscono e invitano all’azione.

Marino Midena
Studioso di tematiche giuridiche agraristiche-ambientali. come giornalista collabora con diverse testate. lavora in uffici stampa e ha condotto trasmissioni radio e tv. Ha insegnato “Diritto e legislazione dello spettacolo” presso il Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo ed è il direttore artistico del Green Movie Film Fest.

Articoli correlati

Alle isole Far Øer uccisi in un solo giorno quasi 1.500 delfini

La mattanza risale al 12 settembre in occasione della "Grindadráp", la tradizionale caccia ai cetacei. La denuncia dell'organizzazione Sea Shepherd: "La caccia ai delfini deve cessare completamente"

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile

Venezia78, il premio Green Drop Award al film “Il Buco” di Michelangelo Frammartino

A premiare le produttrici Piera Boccacciaro e Chiara Cerretini è stato Lino Banfi, che ha ricevuto la Goccia Blu insieme a Ronn Moss

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile

Venezia78, il premio Green Drop Award al film “Il Buco” di Michelangelo Frammartino

A premiare le produttrici Piera Boccacciaro e Chiara Cerretini è stato Lino Banfi, che ha ricevuto la Goccia Blu insieme a Ronn Moss

Maxiprocesso Eternitbis, appuntamento il 19 settembre al Parco Eternot

A porte chiuse il processo con le voci dei testimoni a Novara. La comunità monferrina si ritrova e partecipa alla lotta per la giustizia

Giretto d’Italia 2021, al via l’undicesima edizione della gara per la mobilità sostenibile

Casa-lavoro in bici o mezzi di micromobilità elettrica: sfida al maggior numero di spostamenti sostenibili. Al vincitore un weekend per due

Urban experience, nuovi paradigmi fra naturale e digitale

di Carlo Infante - Dal 14 al 20 settembre, a Roma, si svolge “Performing Media!” con walkabout, performance, installazioni e videoproiezioni nomadi
Ridimensiona font
Contrasto