Divulgazione scientifica, al via la XIII edizione del Premio Galileo

La cinquina finalista dei libri annunciata l’11 febbraio. La cerimonia di premiazione sarà il 10 maggio. Presidente della Giuria sarà la senatrice Elena Cattaneo

La chiocciola Xerosecta giustii

È stata presentata questa mattina, a Padova, la XIII edizione del Premio Galileo per la Divulgazione Scientifica. A illustrare l’edizione di quest’anno l’assessore alla Cultura del Comune di Padova Andrea Colasio. Nel corso della conferenza stampa sono intervenuti anche il prorettore dell’Università degli Studi di Padova Fabrizio Dughiero e il fondatore di ItalyPost e promotore del Galileo Festival Filiberto Zovico.

«Per la sua storia e la sua originalità, il Premio Galileo è un patrimonio della nostra città – ha commentato l’assessore Colasio – e il nostro obiettivo è quello di valorizzarlo al meglio. Abbiamo bisogno di divulgazione scientifica di alto livello e di legare questa opera di diffusione della conoscenza all’innovazione tecnologica e scientifica e a eventi che ci consentano di rivolgerci a un pubblico il più ampio possibile. Dato il grande successo dello scorso anno – ha aggiunto l’assessore – che ha portato peraltro ai vertici delle classifiche dedicate alla saggistica il libro vincitore, abbiamo deciso di proseguire la collaborazione con il Galileo Festival dell’Innovazione, uno dei più importanti eventi nazionali di divulgazione scientifica e tecnologica, diventandone co-promotori. La cerimonia di premiazione del Premio letterario sarà parte integrante del Festival e rappresenterà la punta di diamante di questa manifestazione, che coinvolgerà studenti universitari provenienti da tutta Italia. Investire sui giovani e far conoscere Padova come meta di turismo scientifico e culturale è per noi di vitale importanza».