venerdì 22 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Caldo estivo: la dieta mediterranea è il “trucco” per mantenersi in forma

Con le temperature in aumento sarà fondamentale rivisitare il nostro modello nutrizionale introducendo alimenti che possano contrastare l’insorgenza di malattie. Questa e altre proposte al centro del progetto formativo Gusto è Salute

Come noto, il caldo estivo rappresenta un campanello d’allarme anche per la nostra salute. Più aumentano le temperature, più si acutizzano i disturbi gastro-intestinali: gonfiore, mal di pancia, stipsi alternata a diarrea diventano così i nemici numero uno delle vacanze di milioni di italiani, molti dei quali costretti a rinunciare a gusti e sapori delle mete estive. Ma coniugare gusto e salute non solo è possibile, ma può anche contribuire a migliorare la nostra salute.

È questo il tema centrale del progetto Consulcesi e Sanità In-formazione Gusto è Salute. Un’iniziativa pensata per ‘formare i formatori’ e cioè medici di famiglia, nutrizionisti, infermieri e gli altri operatori sanitari per arrivare così alla popolazione generale. Il progetto alterna contenuti teorici a preparazione pratica degli alimenti attraverso video e sessioni di show cooking, proprio come una puntata di Masterchef. La Ecm – series è costituita da cinque corsi dedicati alla dieta giusta per ipo e ipertiroidismo, infiammazione cronica silente, cellulite, intolleranze alimentari e problemi gastro-intestinali.

Protagonista di questo progetto è la dieta mediterranea. Per coniugare gusto e salute e preservare la tradizione culinaria del nostro Paese è però essenziale rivisitare la dieta mediterranea in ottica ‘funzionale’ introducendo alimenti e associando sapientemente ingredienti che possano contrastare l’insorgenza di malattie. La formazione svolge una funzionale essenziale per sfatare alcuni falsi miti culinari e aggiornare le proprie credenze. Ad esempio, che la frittura faccia male e vada evitate. E invece, la frittura stimola la secrezione di bile e facilita la pulizia intestinale. Ad esempio, l’avena deve tornare ad essere protagonista della dieta mediterranea. Infatti, l’avena contiene i beta-glucani favoriscono il transito intestinale e fanno bene al microbiota. E per preservare il gusto, consumare il cioccolato fondente e la frutta secca.

“Colite, disturbi dell’alvo, reflusso, gonfiore sono la spia di numerose problematiche che possono essere gestite con alimentazione funzionale e biotipizzata”- dichiara Serena Missori endocrinologa nutrizionista e responsabile Gusto è Salute. “Importante è non sottovalutarle e correre ai ripari, dice l’esperta, perché spesso questi sintomi sono la spia di qualcosa di più come steatosi epatica, gastriti, colon irritabile, diverticolite e altre malattie infiammatorie e croniche intestinali. L’alimentazione ha ruolo chiave nell’insorgenza di tali problematiche”, conclude la Missori affiancata nelle diverse edizioni di questa serie formativa da Gianfranco Vissani, Roberto Valbuzzi ed ora anche dalla chef Marisa Maffeo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Cop26, fuga di documenti rivela che alcuni Stati cercano di alterare il rapporto Ipcc

Sotto accusa Giappone, Australia e Arabia Saudita, ma anche Brasile e Argentina. Secondo quanto scoperto da Greenpeace Uk, pubblicato dalla Bbc, alcuni Paesi stanno tentando di migliorare il Rapporto Ipcc per negare la necessità di interventi drastici contro il cambiamento climatico

Mobilità, l’88% degli italiani usa mezzi privati, cala il trasporto pubblico, riprende la sharing mobility

Il primo sondaggio di Ipsos per l'Osservatorio sugli stili di mobilità in Italiai. Le proposte di Legambiente al Ministro Giovannini: "città 15 minuti, trasporto pubblico elettrico, abbonamenti integrati a Tpl e sharing mobility"

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili

#EveryTrickCounts, il calcio in campo contro i cambiamenti climatici

Al via la campagna di Uefa e Commissione europea per sensibilizzare sull'importanza di piccoli gesti quotidiani per salvare il nostro pianeta dalla crisi climatica. Testimonial dello spot Luis Figo, Delphine ed Estelle Cascarino e Gianluigi Buffon / GIOCHI SENZA IMPATTO

Riciclo, in Italia raccolte 7 milioni di tonnellate di carta nel 2020

Di queste, 5 milioni sono state utilizzate nel mercato interno e le rimanenti 2 esportate. I dati del rapporto 2021 di Unirima, l’Unione nazionale imprese recupero e riciclo maceri
Ridimensiona font
Contrasto