sabato 27 Novembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Dieselgate, Fca patteggia con Usa

L'immagine di una sede di FCA

Fca prova a voltare pagina e a lasciarsi alle spalle negli Stati Uniti il diesel gate. La casa automobilistica ha infatti raggiunto un accordo per risolvere i contenziosi sulle emissioni: pagherà 800 milioni di dollari per chiudere le dispute con cui è stata accusata di aver installato su alcune delle sue vetture dispositivi per aggirare gli standard. La cifra, precisa Fiat Chrysler, è in linea con l’accantonamento effettuato nel terzo trimestre del 2018.

Ma le intese raggiunte non cambiano la posizione di Fca, che ribadisce di non aver mai adottato nessun disegno deliberatamente diretto a installare impianti di manipolazione per aggirare i test sulle emissioni. Le intese consensuali raggiunte con le autorità americane, precisa inoltre l’azienda, ”non contengono alcun accertamento o ammissione in merito a qualsivoglia pretesa violazione delle norme sulle emissioni”. L’annuncio non incide sui titoli Fca quotati in Borsa, che chiudono a Piazza Affari in rialzo dello 0,79% e a Wall Street dello 0,89%.

”Il dipartimento di Giustizia è impegnato al rispetto delle leggi che tutelano l’ambiente nel nostro Paese. Fiat Chrysler ha infranto queste leggi e questo dimostra che ci sono forti sanzioni per le aziende che si impegnano in tali violazioni”, ha dichiarato Jesse Panuccio del dipartimento di Giustizia statunitense. ”Gli standard sulle emissioni della California esistono per proteggere i cittadini e l’ambiente. Fca ha cercato di aggirarli installando un software per ingannare i test. La società non solo ha violato la legge e la nostra fiducia, ma lo ha fatto a spese dell’ambiente” ha rincarato il procuratore generale della California, Xavier Becerra.

Gli accordi raggiunti da Fca riguardano le autorità federali e statali ma anche una class action privata. La casa automobilistica pagherà circa 400 milioni di dollari in sanzioni civili, mentre altri circa 400 sono per i consumatori e la class action patteggiata: in media ognuno dei titolari delle auto finite nel mirino delle autorità americane riceverà 2.800 dollari. Nell’ambito delle intese siglate, Fca condurrà anche ”una campagna di richiamo per l’aggiornamento del software di controllo delle emissioni su circa 100.000 Ram 1500 e Jeep Grand Cherokee”.

Il raggiungimento delle intese è un importante passo in avanti per Fca ma, ha precisato il dipartimento di Giustizia, gli accordi ”non risolvono alcuna delle potenziali responsabilità penali”. Il dipartimento ha fatto causa a Fca a maggio 2017. L’azione legale seguiva l’inasprimento dei controlli americani sul mercato del diesel dopo lo scandalo del dieselgate di Volkswagen, costato alla casa automobilistica tedesca più di 25 miliardi di dollari.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Premio Luisa Minazzi Ambientalista dell’anno 2021

A Casale Monferrato dal 27 novembre al 4 dicembre il consueto appuntamento con il festival delle realtà virtuose. C'è ancora tempo fino al 28 novembre per votare sul sito www.premioluisaminazzi.it

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

FORUM ECONOMIA CIRCOLARE TOSCANA

Dalle 9,00 la sesta edizione dell'Ecoforum Toscana. L'esperienza virtuosa di Prato circular city che ha come obiettivo l'accelerazione nella transizione ecologica della città. Innovazione e sostenibilità nella mission dei gestori, in attesa del nuovo Prb. Il racconto dai distretti (cartario, tessile, lapideo, vitivinicolo), le politiche per la riduzione degli sprechi, la gestione dei rifiuti urbani e l’analisi dei flussi sugli speciali

Mediateca delle Terre, un archivio per la cultura contadina

Crocevia inaugura a Roma l’Archivio e Mediateca delle Terre: oltre mezzo secolo di storia contadina in duemila filmati, fotografie, diapositive, libri e riviste da tutto il mondo

Agroecologia, la pastora Assunta Valente premiata ambasciatrice del territorio da Legambiente

Il riconoscimento in occasione del III Forum nazionale dell'Agroecologia Circolare di Legambiente. L'imprenditrice, che svolge la sua attività sulla montagna del frusinate al confine con il Parco d’Abruzzo Lazio e Molise, da tempo è vittima di atti intimidatori. L'appello della documentarista Anna Kauber: "Non lasciamola sola"
Ridimensiona font
Contrasto