giovedì 23 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Dicembre 2018

Le botteghe chiuse, i migranti che lasciano il paese, quelli che nonostante tutto vogliono restare. E le lacrime di chi ha votato per Matteo Salvini. La Nuova Ecologia di dicembre apre la storia di copertina, “Ritorno a Riace”, con un reportage fra i vicoli ormai semivuoti del piccolo comune calabrese, dove visione e concretezza hanno messo in piedi un modello di accoglienza e integrazione, di gestione della cosa pubblica e del territorio che ha fatto scuola, anche se a qualcuno non è piaciuto. Ora chi è rimasto a Riace quel modello è pronto a rilanciarlo nonostante la vicenda giudiziaria del sindaco Mimmo Lucano e i tagli decisi dal ministero dell’Interno nel “decreto sicurezza”. È il popolo contrario al fatto che Riace si arresti, quello ritratto nell’illustrazione di Sara Garagnani utilizzata per la copertina del mensile, che vuole seguire la strada tracciata da Lucano. Il sindaco, dal suo “esilio” a pochi chilometri da casa sua, racconta in un’intervista la sofferenza del momento e il sogno di un mondo più giusto.

Con l’inchiesta sui boschi perduti il mensile di Legambiente fa invece i conti dei danni al patrimonio boschivo delle aree del Nordest colpite dall’uragano Vaia. Le raffiche di vento che hanno soffiato oltre i 150 km/h hanno provocato la caduta di milioni di alberi, dimostrando che il nostro Paese deve ripensare la gestione delle sue ricchezze naturali nel segno della resilienza ai cambiamenti climatici. Alluvioni, trombe d’aria, mareggiate, eventi di intensità estrema quasi mai registrata hanno colpito la Penisola da Nord a Sud, provocando morti, danni e devastazioni ambientali. Fra tutte la tragedia di Casteldaccia, in provincia di Palermo, dove la notte tra il 3 e il 4 novembre in una villetta abusiva investita dal fiume Milicia hanno perso la vita 9 persone. Un monito, che dovrebbe ricordarci quanto lo Stivale sia a rischio.

L’altra inchiesta della rivista, “Onda verde europea”, racconta l’avanzata in Europa dei partiti che mettono al centro l’ambiente. Cambiamenti climatici, green economy, accoglienza dei rifugiati e democrazia sono i temi su cui i grünen hanno costruito gli ultimi successi elettorali in Germania: il 17,5% lo scorso 14 ottobre in Baviera e il 19,8% due settimane più tardi in Assia. “Compito della politica è affrontare le sfide, non alimentare paure”, spiega a Nuova Ecologia Katharina Shulze, leader bavarese dei grünen in grande ascesa.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto