giovedì 16 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Dentro l’Italia che si arma

immagine di due minori che maneggiano fucili a "Hit Show"

“Insicurezza, rancore, farsi giustizia: dentro l’Italia che si arma”. È il titolo dell’incontro pubblico che si terrà sabato a Vicenza (alle15, presso la sala conferenze dell’Istituto Missionari Saveriani in viale Trento 119). Un incontro promosso dall’Osservatorio permanente sulle armi leggere e politiche di sicurezza e difesa (Opal) di Brescia insieme alla Rete italiana per il disarmo. Il terribile attentato di Macerata, in cui un estremista di destra ha scaricato contro persone nere scelte a caso due caricatori dalla sua pistola, legalmente detenuta per uso sportivo, non fa che rimarcare l’attualità del convegno, in programma già da tempo.

Fra i relatori ci sarà Riccardo Icona, giornalista e conduttore del programma tv “Presa Diretta”, che presenterà “Legittima difesa”, un’inchiesta sulla diffusione delle armi in Italia e negli Stati Uniti andata in onda lo scorso ottobre su Rai3. Da parte sua Giorgio Beretta, analista dell’Osservatorio, esporrà le questioni riguardanti le norme e la trasparenza delle informazioni sulle armi nel nostro Paese e i risultati preliminari di un’indagine su omicidi, suicidi e reati commessi in Italia con armi regolarmente detenute. Pasquale Pugliese, segretario del Movimento nonviolento, presenterà invece le proposte per un’altra sicurezza, possibile e realistica, fondata sulla costruzione della cultura della nonviolenza e della buona convivenza.

La scelta di Vicenza non è certo casuale. Il convegno si terrà infatti nella giornata di apertura di “Hit show” (Hunting, individual protection and target sports), la manifestazione fieristica e salone delle armi “comuni” che da quattro anni si svolge nella città veneta. Fra i principali soci azionisti pubblici di Italian exhibition group – società nata dalla fusione fra Rimini fiere e Fiera di Vicenza, che insieme all’Associazione nazionale produttori di armi e munizioni promuove “Hit show” – ci sono le amministrazioni comunali e provinciali di Rimini e Vicenza. E proprio per presentare la posizione delle rispettive amministrazioni riguardo al salone fieristico, fra gli invitati figurano anche il sindaco di Vicenza e quello di Rimini.

Opal e Rete italiana per il disarmo, fin dalla prima edizione di “Hit show”, hanno espresso all’amministrazione comunale di Vicenza una serie di criticità riguardanti il regolamento della manifestazione. La “questione minori”, innanzitutto: nella fiera è infatti incredibilmente concesso l’accesso ai minori, purché accompagnati da un adulto (non un genitore, “un adulto”). E poi c’è la necessità di regole rigorose e trasparenti sulle tipologie di armi esposte, sul divieto di attività propagandistiche, di raccolta firme per petizioni o campagne di qualsiasi genere e raccolte fondi ad esse inerenti.

“Hit show”, va sottolineato, è l’unica manifestazione fieristica nell’Unione Europea in cui vengono esposti tutti i tipi di arma (tranne quelle propriamente definite “da guerra”) e nella quale è consentito l’accesso ai minori. Nell’Ue non c’è un esplicito divieto di legge sull’ingresso ai minori ma, ad esempio, la maggior manifestazione di questo tipo, “Iwa outdoor classic” di Norimberga, è riservata ai soli operatori di settore (non cacciatori o sportivi) e vieta espressamente l’ingresso ai minori. Opal e Rete italiana per il disarmo, insieme a ben 26 associazioni vicentine, ritengono che anche in Italia debba essere vietato l’accesso ai minori, anche se accompagnati da un adulto, almeno agli spazi in cui sono esposte le armi.

Queste istanze sono state recepite da una mozione del Consiglio comunale vicentino, approvata all’unanimità lo scorso 21 settembre, che impegna l’amministrazione, in ragione della sua partecipazione azionaria in Italian exhibition group, “ad esercitare la sua preziosa moral suasion nei confronti degli organizzatori di “Hit show, perché si arrivi al più presto e, comunque prima della prossima edizione, a definire un nuovo regolamento che riguardi sia i visitatori che gli espositori della manifestazione fieristica”. Nonostante questo impegno, al momento non si registra alcuna modifica al regolamento del visitatore di “Hit show”.

Articoli correlati

Alle isole Far Øer uccisi in un solo giorno quasi 1.500 delfini

La mattanza risale al 12 settembre in occasione della "Grindadráp", la tradizionale caccia ai cetacei. La denuncia dell'organizzazione Sea Shepherd: "La caccia ai delfini deve cessare completamente"

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile

Venezia78, il premio Green Drop Award al film “Il Buco” di Michelangelo Frammartino

A premiare le produttrici Piera Boccacciaro e Chiara Cerretini è stato Lino Banfi, che ha ricevuto la Goccia Blu insieme a Ronn Moss

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile

Venezia78, il premio Green Drop Award al film “Il Buco” di Michelangelo Frammartino

A premiare le produttrici Piera Boccacciaro e Chiara Cerretini è stato Lino Banfi, che ha ricevuto la Goccia Blu insieme a Ronn Moss

Maxiprocesso Eternitbis, appuntamento il 19 settembre al Parco Eternot

A porte chiuse il processo con le voci dei testimoni a Novara. La comunità monferrina si ritrova e partecipa alla lotta per la giustizia

Giretto d’Italia 2021, al via l’undicesima edizione della gara per la mobilità sostenibile

Casa-lavoro in bici o mezzi di micromobilità elettrica: sfida al maggior numero di spostamenti sostenibili. Al vincitore un weekend per due

Urban experience, nuovi paradigmi fra naturale e digitale

di Carlo Infante - Dal 14 al 20 settembre, a Roma, si svolge “Performing Media!” con walkabout, performance, installazioni e videoproiezioni nomadi
Ridimensiona font
Contrasto