Cresce la febbre della Terra

Nasa e Noaa diffondono i dati sulla temperatura del 2017. Per le due agenzie statunitensi l’ultimo triennio è stato il periodo più caldo di sempre

cambiamenti climatici

Il 2017 è stato per il nostro pianeta il secondo anno più caldo dal 1880, cioè da quando si hanno dati disponibili. Lo ha reso noto la Nasa, secondo cui la temperatura si è attestata a 0,90 gradi centigradi sopra la media, battuta soltanto dal 2016 con 0,99 gradi, mentre il 2015 aveva fatto registrare un più 0,86 gradi. Per la Noaa invece, l’agenzia statunitense che si occupa di meteorologia, lo scorso è stato il terzo anno più caldo, con 0,84 gradi centigradi in più rispetto alla media del XX secolo, superato dal 2016 e dal 2015.

Bisogna sottolineare che le due agenzie governative degli Stati Uniti usano metodologie diverse per calcolare la temperatura globale. Ma, con buona pace dei negazionisti climatici, entrambe concordano su un fatto: l’ultimo triennio è stato il periodo più caldo del Pianeta negli ultimi 138 anni. Nel 2017, sottolineano gli scienziati, la temperatura globale non è stata influenzata da El Nino, il fenomeno naturale periodico che riscalda le acque del Pacifico tropicale e che aveva contribuito in parte a far innalzare il termometro nel 2015 e nel 2016.