lunedì 30 Novembre 2020

Coronavirus e inquinamento, nuova conferma dagli USA

immagine di grattacieli di New York cinti dallo smog

Dopo gli studi già presentati in Italia, una nuova conferma arriva anche dagli Stati Uniti. I pazienti affetti da Coronavirus in aree che prima della pandemia avevano alti livelli di inquinamento atmosferico hanno più probabilità di morire rispetto ai pazienti che vivono in altre zone del paese. Lo rivela un nuovo studio dell’Università di Harvard, pubblicato sul New England Journal of Medicine, guidato dall’italiana Francesca Dominici, che offre un chiaro collegamento tra esposizione a inquinamento e tasso di mortalità da Covid-19 nei pazienti statunitensi.

I ricercatori della Harvard University T.H. Chan School of Public Health hanno effettuato un’analisi in 3.080 contee degli Stati Uniti, scoprendo che i livelli più alti di particolato atmosferico dannoso, noto come PM 2.5, si associavano a tassi di mortalità più elevati. In particolare, basta un aumento di soli 1 μg/m3 di PM2.5 per aumentare del 15% il tasso di mortalità Covid-19.

La ricerca ha anche mostrato una “grande sovrapposizione” tra i decessi di Covid-19 e altre malattie pregresse sempre associate all’esposizione a lungo termine al particolato atmosferico.

“I risultati di questo studio suggeriscono che l’esposizione all’inquinamento aumenta la vulnerabilità al Covid-19”, hanno scritto gli autori. Nel complesso, la ricerca potrebbe avere implicazioni significative per il modo in cui i funzionari della sanità pubblica sceglieranno di distribuire risorse come ventilatori e respiratori, necessari ai pazienti in situazioni più gravi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Dissesto idrogeologico in Sardegna: manca un’efficace politica di prevenzione

Dopo i nubifragi, a Bitti (Nu) lunedì 30 novembre il summit dei massimi esponenti della categoria dei geologi

Presentazione della “Nuova Ecologia” di dicembre e della campagna “Unfakenews”

Appuntamento in diretta streaming lunedì 30 novembre alle ore 16:00, per parlare della campagna di Legambiente e “Nuova Ecologia” contro le bufale su ambiente e salute, delle 100 notizie verdi del 2020 e di molti altri contenuti

Coronavirus, a rischio la stagione sciistica. CIPRA: “Occasione per sviluppare un turismo invernale più sano”

La monocultura dello sci non è sostenibile e utilizza 100 milioni di denaro pubblico all'anno. Ma la Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi avverte: la montagna ha molto da offrire oltre alle piste

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,162FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Dissesto idrogeologico in Sardegna: manca un’efficace politica di prevenzione

Dopo i nubifragi, a Bitti (Nu) lunedì 30 novembre il summit dei massimi esponenti della categoria dei geologi

Presentazione della “Nuova Ecologia” di dicembre e della campagna “Unfakenews”

Appuntamento in diretta streaming lunedì 30 novembre alle ore 16:00, per parlare della campagna di Legambiente e “Nuova Ecologia” contro le bufale su ambiente e salute, delle 100 notizie verdi del 2020 e di molti altri contenuti

Coronavirus, a rischio la stagione sciistica. CIPRA: “Occasione per sviluppare un turismo invernale più sano”

La monocultura dello sci non è sostenibile e utilizza 100 milioni di denaro pubblico all'anno. Ma la Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi avverte: la montagna ha molto da offrire oltre alle piste

ECOFORUM VENETO 2020

Quinta Edizione di EcoForum Veneto in diretta streaming dalle 9.30 alle 12.30 IL PROGRAMMA

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia