martedì 26 Gennaio 2021

Coronavirus, diario dall’isolamento: quarantaduesimo giorno

VolontariatoDiario dall’isolamento, quarantaduesimo giorno (-13). L’avvicinarsi di due date importanti, la giornata mondiale della Terra di domani e la festa della Liberazione del 25 aprile, mi ha spinto a riflettere su come la cultura politica del nostro Paese a cui sono, per radici personali e valori, più vicino (democratica, solidale, ambientalista) sta affrontando l’emergenza coronavirus. Perché c’è qualcosa che non mi torna. Sono troppi gli appelli che a quei valori si ispirano, ultimo quello lanciato ieri dal Forum del Terzo settore con l’hastag #nonfermateci, caduti finora nel vuoto.

Ho pensato di essermi distratto. E che al governo ci fossero i rappresentanti di quell’altra cultura, a leggere i sondaggi ancora maggioritaria nel nostro Paese, contraria alla richiesta di regolarizzare i lavoratori migranti sfruttati nei campi ma senza permessi di soggiorno; intrinsecamente ostile nei confronti dell’associazionismo e della cooperazione sociale; animata dai furori della deregulation e del libero mercato; più vicina al negazionismo climatico di Trump che al Green new deal europeo. Le interviste concesse a piene mani dai ministri del governo verso il quale nutro, politicamente parlando, maggiori simpatie dovrebbero tranquillizzarmi. Ma sono, purtroppo, i fatti, soprattutto quelli che non accadono a insinuarmi il dubbio che esista un problema, profondo, di cultura politica nel nostro Paese.

Non basta crederci in quei valori e neppure predicarli. Servono competenze, radici profonde nella società, visione del futuro. Coraggio nelle scelte e coerenza, quando si ha il potere di incidere davvero nella realtà in cui viviamo, complessa e resa drammaticamente ancora più difficile dal coronavirus.

Gli appelli per regolarizzare i lavoratori migranti, lanciati quasi un mese fa da associazioni e sindacati, l’allarme del Forum disuguaglianze sulle povertà dimenticate, quello di Legambiente sul rischio di arricchire, con i soldi dello Stato, ecomafiosi ed ecocriminali, il grido di aiuto del Terzo settore, insomma l’infinita serie di post che leggo e rilancio ogni giorno su facebook non avrebbero dovuto esserci nella mia bacheca.

Avrei dovuto trovarci un Salvini urlante, più di quanto non faccia, sulla “sinistra che dà lavoro agli immigrati”, piuttosto che una Meloni con gli occhi di fuori per “i soldi regalati agli amichetti del Terzo settore”. E invece parteciperò anche io domani all’Earth Day e canterò il 25 aprile “Bella ciao” affacciato dal mio balcone con questo dubbio irrisolto: ma chi mi governa oggi e che dichiara di condividere i miei stessi valori, ha la cultura politica necessaria o, almeno, l’umiltà di ascoltare e recepire gli appelli di chi prova a tradurli in pratica, faticosamente, ogni giorno? (nella foto: Liu Xiaodong, Things aren’t as bad as they could be, 2017, courtesy Liu Xiaodong e Massimo De Carlo, finestrasullarte.info) #quellocolbongo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

 

 

Enrico Fontana
Giornalista. membro della segreteria nazionale di Legambiente. Responsabile dell’Osservatorio Ambiente e legalità di Legambiente

Articoli correlati

Il biometano al centro della campagna Unfakenews contro le bufale ambientali

Prosegue l'impegno di Legambiente e Nuova Ecologia per fare chiarezza su temi ostacolati dall'opinione pubblica. Questo mese il biocombustibile a km0

Biometano, ecco le risposte che cerchi

È al centro della campagna Unfakenews di Legambiente e Nuova Ecologia contro le bufale ambientali. Non c'è spazio per i dubbi

Emilia-Romagna a biogas, una regione circolare

Transizione verso le rinnovabili, ottimizzazione della differenziata e riduzione degli spandimenti fuori legge. Sono i vantaggi degli impianti a biometano

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Il biometano al centro della campagna Unfakenews contro le bufale ambientali

Prosegue l'impegno di Legambiente e Nuova Ecologia per fare chiarezza su temi ostacolati dall'opinione pubblica. Questo mese il biocombustibile a km0

Biometano, ecco le risposte che cerchi

È al centro della campagna Unfakenews di Legambiente e Nuova Ecologia contro le bufale ambientali. Non c'è spazio per i dubbi

Emilia-Romagna a biogas, una regione circolare

Transizione verso le rinnovabili, ottimizzazione della differenziata e riduzione degli spandimenti fuori legge. Sono i vantaggi degli impianti a biometano

Life Delfi, cresce la rete di soccorso dei mammiferi marini in difficoltà

Nel primo anno di attività il progetto europeo ha permesso di formare e attivare i futuri rescue team che interverranno in mare o sulle coste per salvare cetacei spiaggiati o rimasti impigliati nelle reti da pesca

“Il primo follower” per una rivoluzione ambientale

Un libro-manuale per ecologisti, che verrà stampato grazie a crowdfunding. Quattro livelli di azione, di crescente difficoltà, che ciascuno di noi può applicare immediatamente