venerdì 14 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

Coronavirus, diario dall’isolamento: diciassettesimo giorno

periferieDiario dall’isolamento, diciassettesimo giorno. In questa drammatica crisi, sanitaria, sociale ed economica, causata dal Covid19, bisogna avere coraggio. E adottare, subito, soluzioni straordinarie, se vogliamo evitare il tracollo del nostro Paese e soprattutto di chi vive in condizioni di fragilità nelle sue aree più povere, come il Mezzogiorno. Quella avanzata dal presidente della Fondazione con il Sud, Carlo Borgomeo, è una proposta concreta e coraggiosa: destinare alle associazioni e alle cooperative sociali i 500 milioni di euro di fondi strutturali, messi a disposizione dall’Unione europea per il “Programma operativo nazionale Inclusione 2014-2020” e ancora non impegnati. Un finanziamento immediato e a fondo perduto, destinato alle realtà più serie, radicate nel territorio e verificabili, grazie a un lavoro di istruttoria che la Fondazione guidata da Borgomeo s’impegna a fare gratuitamente.

Sono realtà che la Fondazione Con il Sud conosce bene, grazie a “una rete di 6.000 associazioni, procedure di valutazione e di controllo collaudate e generalmente ritenute efficaci”, come ricorda Borgomeo. Associazioni e cooperative sociali che chiedono aiuto, non soltanto per loro. “La crisi e le misure di contenimento stanno determinando conseguenze devastanti per le persone più fragili: dai minori alle donne vittime di violenza, dai disabili alle famiglie dei detenuti, dai senzatetto ai migranti, dagli anziani non autosufficienti alle vittime di usura – scrive Borgomeo nell’appello pubblicato sulla prima pagina del “Mattino” – .Alla Fondazione con il sud arrivano continuamente segnalazioni da parte di organizzazioni che con consapevolezza e grande dignità ci dicono di situazioni insostenibili”.

Il mancato utilizzo di risorse destinate dall’Unione europea all’Italia e in particolare al Sud è una vergogna antica, purtroppo. Oggi, però, è semplicemente insopportabile, come ricordano le Fondazioni di comunità che hanno rivolto una petizione pubblica, attraverso la piattaforma change.org, al ministro per il Sud e la Coesione sociale, Giuseppe Provenzano, a sostegno della proposta avanzata da Borgomeo. La ragione è semplice: bisogna “evitare che la dura crisi sanitaria, economica, sociale specialmente al Sud diventi ancora più drammatica e irreversibile nel prossimo futuro”. E per farlo ci vuole più coraggio, da parte di tutti.#quellocolbongo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Enrico Fontana
Giornalista. membro della segreteria nazionale di Legambiente. Responsabile dell’Osservatorio Ambiente e legalità di Legambiente

Articoli correlati

Il 13 maggio l’overshoot day per l’Italia

Lo segnala il Global footprint network, che calcola l'impronta ecologica di ciascun Paese e quello globale. Dal 14 e fino alla fine dell'anno in corso il nostro Paese andrà in debito con la Terra  

International Day of Light, 7 scienziati che hanno rivoluzionato il mondo dell’energia

Il 16 maggio si celebra la Giornata internazionale della luce. Da Benjamin Franklin a Nikola Tesla, le persone che hanno illuminato il mondo  

Una mascherina chirurgica può rilasciare fino a 173mila microfibre al giorno in mare

Lo rileva uno studio dell'Università di Milano-Bicocca. Per le specie marine possibili danni da ostruzione in seguito a ingestione ed effetti tossicologici dovuti a contaminanti chimici e biologici

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Il 13 maggio l’overshoot day per l’Italia

Lo segnala il Global footprint network, che calcola l'impronta ecologica di ciascun Paese e quello globale. Dal 14 e fino alla fine dell'anno in corso il nostro Paese andrà in debito con la Terra  

International Day of Light, 7 scienziati che hanno rivoluzionato il mondo dell’energia

Il 16 maggio si celebra la Giornata internazionale della luce. Da Benjamin Franklin a Nikola Tesla, le persone che hanno illuminato il mondo  

Una mascherina chirurgica può rilasciare fino a 173mila microfibre al giorno in mare

Lo rileva uno studio dell'Università di Milano-Bicocca. Per le specie marine possibili danni da ostruzione in seguito a ingestione ed effetti tossicologici dovuti a contaminanti chimici e biologici

Moda e sostenibilità: al via la partnership tra Apparel Impact Institute e Legambiente

L’obiettivo è sviluppare un piano di progetti e azioni per far sì che le attività della filiera di settore abbiano un impatto sempre più positivo sull’ambiente anche nel nostro Paese

I Fridays for future (e non solo) manifestano contro Eni

I presìdi sono organizzati lo stesso giorno dell'assemblea degli azionisti. Denunciano le responsabilità del cane a sei zampe nella crisi climatica e nella devastazione ambientale
Ridimensiona font
Contrasto