venerdì 22 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Coronavirus, il blocco delle attività diminuisce il rumore di fondo delle vibrazioni sismiche

La Terra vista dallo spazio

La chiusura delle reti di trasporto e il blocco delle attività umane causati dalla pandemia in atto hanno provocato una diminuzione nel rumore di fondo delle vibrazioni sismiche della Terra. I sismologi spiegano a Nature che questo potrebbe permettere ai rilevatori di individuare terremoti più piccoli, aumentare gli sforzi per monitorare l’attività vulcanica e altri eventi sismici, e che questa situazione rappresenta un’ottima possibilità per effettuare  misurazioni migliori.

“Una riduzione del rumore di questa portata è di solito sperimentata solo brevemente intorno a Natale” ha affermato Thomas Lecocq, un sismologo dell’Osservatorio Reale del Belgio a Bruxelles, dove è stato osservato il calo. Così come gli eventi naturali fanno muovere la crosta terrestre, lo stesso vale per le vibrazioni causate dai veicoli in movimento e dai macchinari industriali. E anche se gli effetti delle singole sorgenti possono essere piccoli, tutte insieme producono rumore di fondo, il che riduce la capacità dei sismologi di rilevare altri segnali che si verificano alla stessa frequenza. Ma i dati di un sismometro dell’Osservatorio belga mostrano che le misure restrittive per il Covid-19 hanno causato a Bruxelles la caduta di circa un terzo del rumore sismico indotto dall’uomo.

“Se le misure continueranno nei prossimi mesi, i rilevatori delle città di tutto il mondo potrebbero essere in grado di rilevare meglio del solito i luoghi delle scosse di assestamento dei terremoti” annuncia Andy Frassetto, sismologo dell’Incorporated Research Institutions for Seismology di Washington DC. La diminuzione del rumore potrebbe anche giovare ai sismologi che utilizzano le vibrazioni di fondo naturali, come quelle derivanti dall’infrangersi delle onde oceaniche, per sondare la crosta terrestre. Poiché l’attività vulcanica e il cambiamento delle falde acquifere influiscono sulla velocità di propagazione di queste onde naturali, gli scienziati possono studiare questi eventi monitorando quanto tempo impiega un’onda a raggiungere un determinato rilevatore.

Tuttavia, non tutte le stazioni di monitoraggio sismico vedranno un effetto così pronunciato come quello osservato a Bruxelles. Molte stazioni sono posizionate di proposito in zone remote o in pozzi profondi per evitare il rumore umano. Queste non dovrebbero registrare nessun cambiamento, o certamente diminuzioni più lievi nell’attività sismica.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Cop26, fuga di documenti rivela che alcuni Stati cercano di alterare il rapporto Ipcc

Sotto accusa Giappone, Australia e Arabia Saudita, ma anche Brasile e Argentina. Secondo quanto scoperto da Greenpeace Uk, pubblicato dalla Bbc, alcuni Paesi stanno tentando di migliorare il Rapporto Ipcc per negare la necessità di interventi drastici contro il cambiamento climatico

Mobilità, l’88% degli italiani usa mezzi privati, cala il trasporto pubblico, riprende la sharing mobility

Il primo sondaggio di Ipsos per l'Osservatorio sugli stili di mobilità in Italiai. Le proposte di Legambiente al Ministro Giovannini: "città 15 minuti, trasporto pubblico elettrico, abbonamenti integrati a Tpl e sharing mobility"

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili

#EveryTrickCounts, il calcio in campo contro i cambiamenti climatici

Al via la campagna di Uefa e Commissione europea per sensibilizzare sull'importanza di piccoli gesti quotidiani per salvare il nostro pianeta dalla crisi climatica. Testimonial dello spot Luis Figo, Delphine ed Estelle Cascarino e Gianluigi Buffon / GIOCHI SENZA IMPATTO

Riciclo, in Italia raccolte 7 milioni di tonnellate di carta nel 2020

Di queste, 5 milioni sono state utilizzate nel mercato interno e le rimanenti 2 esportate. I dati del rapporto 2021 di Unirima, l’Unione nazionale imprese recupero e riciclo maceri
Ridimensiona font
Contrasto