Coronavirus e ambiente, la “natura” dell’emergenza

Dall’inizio della pandemia La Nuova Ecologia passa in rassegna ogni giorno notizie, analisi, studi scientifici e commenti sul rapporto tra malattie infettive, ambiente e inquinamento. Il risultato è un archivio di informazioni che permette di avere un quadro il più possibile d’insieme della crisi che stiamo vivendo

Coronavirus e ambiente

di GIULIA ASSOGNA e ROCCO BELLANTONE

Se ne sono viste, sentite e lette di ogni genere in questi mesi di emergenza Covid-19. E uno degli argomenti più dibattuti, spesso purtroppo bistrattati e aggrediti da fake news, è stato il rapporto tra questa pandemia e la salute del nostro pianeta. Un collegamento su cui, a fine marzo, l’Unep, il programma delle Nazioni Unite per l’ambiente, ha lanciato un accorato appello dichiarando senza mezzi termini che ciò che stiamo affrontando è a tutti gli effetti “un avvertimento della natura”. C’è dunque una connessione diretta tra il Sars-Cov-2, la sua origine da animali vertebrati, la sua trasmissione così repentina e micidiale all’uomo e il modo in cui “trattiamo” la nostra Terra, lo sfruttamento selvaggio che facciamo delle sue risorse, la perdita di biodiversità, quell’antropizzazione senza freni che, in pratica, è causa stessa dei cambiamenti climatici. Perché, «abbiamo creato un sistema che è stato poco rispettoso dell’ambiente», come ha dichiarato Ilaria Capua, virologa italiana famosa nel mondo per aver reso di dominio pubblico la sequenza genetica dell’aviaria, in un’intervista pubblicata sul numero di aprile del nostro mensile.

Dall’inizio di questa pandemia, alla luce delle prime evidenti riduzioni dei volumi di sostanze inquinanti rilasciate nell’aria per via del lockdown imposto nei Paesi più contagiati (in primis la Cina, ma anche l’Italia dove i livelli di inquinamento sono calati soprattutto nella Pianura Padana), La Nuova Ecologia ha passato in rassegna ogni giorno notizie, analisi, studi scientifici, commenti che, seppur spesso in modo disomogeneo e contraddittorio, hanno contribuito a rimettere insieme i pezzi di questo enorme puzzle. Il risultato è un archivio di informazioni che, con l’ingresso nella Fase 2 della gestione dell’emergenza, stiamo continuando ad aggiornare. Crediamo sia uno strumento di informazione e di conoscenza utile per chi, come noi, vuole provare a guardare oltre la “notizia calda” e avere un quadro il più possibile d’insieme della crisi – sanitaria, economica, sociale e ambientale – che abbiamo di fronte. E che possiamo superare solo conoscendone la “natura”. 

Coronavirus e ambiente

Coronavirus, il punto sulle origini animali e la trasmissione all’uomo

Coronavirus, Wwf: le pandemie sono legate alla perdita di biodiversità

Unep, “La pandemia è un avvertimento della natura”

Qual è il rapporto tra le epidemie e la perdita di biodiversità?

Il ruolo dei pipistrelli all’origine della pandemia

Coronavirus, confermato il collegamento tra pandemia e perdita di habitat degli animali

Natura malata, pianeta infetto. La storia di copertina del mensile di aprile

Il webinar della presentazione del numero di aprile di Nuova Ecologia

Coronavirus, alla radice del problema. L’editoriale di Francesco Loiacono

Ilaria Capua, “La nostra salute interagisce con il pianeta”

L’effetto farfalla sulla nostra vita

In aumento le malattie legate ai cambiamenti climatici

Il Coronavirus minaccia la sopravvivenza delle grandi scimmie

Coronavirus e inquinamento

Coronavirus, in Cina -25% emissioni di Co2 con lo stop alla produzione

Emissioni globali in calo del 6% con il blocco delle fabbriche cinesi

Lockdown, cala l’inquinamento atmosferico in Italia

Coronavirus, Istituto superiore di sanità: avanti con la pulizia delle strade

Coronavirus, a Milano -24% di emissioni di biossido di azoto rispetto a marzo 2019

Coronavirus, stop al traffico in Pianura Padana: in diminuzione il biossido di azoto

Coronavirus e inquinamento atmosferico, Legambiente Lombardia fa chiarezza

Sondaggio, in Asia i cittadini chiedono la chiusura dei wet market

Coronavirus, gli Usa sospendono l’applicazione delle leggi ambientali

Coronavirus e sanificazioni stradali, per il ministero della Salute l’efficacia non è dimostrata

Italian Aerosol Society: “Nessuna evidenza scientifica sul rapporto tra inquinamento e Coronavirus”

Wmo: “L’inquinamento ridotto dal Coronavirus non faccia venir meno le azioni per il clima”

L’inquinamento da Coronavirus un pericolo per le specie animali

Coronavirus, Trump blocca i fondi all’Oms

Coronavirus, a New Delhi inquinamento atmosferico in calo del 60% rispetto al 2019

Gli effetti disomogenei del lockdown sull’inquinamento atmosferico

Inquinamento e Coronavirus, intervista a Roberto Bertollini, membro del Comitato scientifico per la salute, l’ambiente e i rischi emergenti della Commissione europea

Coronavirus e inquinamento, nuova conferma dagli Usa

Coronavirus, il blocco delle attività diminuisce il rumore di fondo delle vibrazioni sismiche

Galapagos, accessi bloccati per impedire la diffusione del Coronavirus

L’epidemia smorza gli impegni green delle compagnie aeree

L’inquinamento atmosferico al tempo del Coronavirus: il webinar

Coronavirus e sanificazioni stradali: attenzione all’ipoclorito di sodio

Coronavirus, correlazioni pericolose tra smog e malattie

Coronavirus, anomalo innalzamento delle falde acquifere in Toscana

Campania, nel post lockdown torna l’inquinamento

Smog, in Veneto situazione critica anche in emergenza Covid-19 

Dall’India si vede l’Himalaya dopo 30 anni

Coronavirus e stili di vita

Ripensare l’ecologia e gli stili di vita nei giorni dell’epidemia

Maternità e Covid-19: cosa c’è da sapere

La lezione del Coronavirus: intervista al poeta, scrittore e regista Franco Arminio 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE