In Corea del Sud dall’1 gennaio 2019 stop ai sacchetti di plastica monouso

Il divieto riguarderà i principali rivenditori locali, compresi discount, supermercati di grandi dimensioni e panifici. Le buste tradizionali verranno sostituite con contenitori riciclabili, borse per la spesa in tessuto o sacchetti di carta

Corea del Sud_supermarket

In Corea del Sud stop ai sacchetti di plastica monouso dal 2019. Lo ha annunciato il ministero dell’Ambiente sudcoreano spiegando che ai principali rivenditori locali sarà vietato offrire sacchetti di plastica monouso a cominciare dal primo gennaio, per tutelare le risorse naturali e facilitare il riciclo.

Da gennaio a marzo, il ministero dell’Ambiente incoraggerà i negozi interessati a seguire la normativa in collaborazione con i governi locali. Il divieto riguarderà anche circa 2.000 discount e 1.00 supermercati di grandi dimensioni con una superficie di 165 metri quadrati o più grandi. Interessati inoltre circa 18.000 panifici, che dal primo gennaio saranno esclusi dalla consegna gratuita di sacchetti di plastica usa e getta.

I sacchetti di plastica dovrebbero essere sostituiti con contenitori riciclabili, borse per la spesa in tessuto o sacchetti di carta. Continueranno invece a essere utilizzati i sacchetti di plastica per prodotti organici come carne e pesce.  I negozi che violano la legge rischiano multe fino a circa 2.700 dollari Usa.