sabato 27 Novembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Controcorrente

Le parole ci aiutano a dare un ordine al dolore caotico che ci prende di fronte alla mancanza di una persona cara. Oggi, da quando ho appreso della morte di Giuliano, mi rendo conto che una parola su tutte mi torna sempre in mente: controcorrente.

Lucido e provocatorio in questo suo andare in direzione ostinata e contraria. Sicuramente controcorrente anche nel come sapeva essere provocatorio. Nulla a che fare con lo stile becero e violento in voga oggi sui social media, o con lo stile dei provocatori di professioni urlanti nei talk show. Anche su questo è stato controcorrente. La sua è stata sempre una provocazione intellettuale, illuminista, nel senso letterale del termine: illuminata dalle connessioni logiche del suo ragionamento, che seguiva con ostinazione, per dirla con De Andrè, indifferente e forse anche insofferente verso le palesi contraddizioni che il confronto con la realtà faceva esplodere. Mi ricordo sempre il mio disorientamento quando, più di vent’anni fa, lo sentivo dichiarare che si produceva troppo cibo, che c’era troppa agricoltura, mentre milioni di persone morivano di fame. Il suo ragionamento era limpido e lucido, non veniva a patti con le articolazioni della realtà politica e sociale, che ovviamente non gli sfuggivano, ma pretendeva che si partisse dalla corretta definizione dell’orizzonte in cui ci muoviamo per dedurne le azioni politiche, e non il contrario che inevitabilmente ci avrebbe portato ad inseguire il senso comune, finendo per giustificare, con la scusa di ingiustizie sociali incommensurabili, scelte economiche e ambientali suicide. Non a caso rivendicava con orgoglio d’essere stato l’inventore del termine ambientalismo scientifico, il vero inossidabile filo conduttore di tutta la sua vita culturale, impegnato ad indagare sugli gli scenari dell’evoluzione della nostra specie e del mondo in cui abita e la difficile traduzione nella concretezza della politica.

E questa sua inossidabilità mi è stata di grande aiuto negli otto anni della mia presidenza in Legambiente, perché era un richiamo, anche etico, a non cedere alla lettura superficiale e di moda della realtà e dei fenomeni, ad accettare la provocazione del suo lucido pensiero. Che accettavo perché sempre mi costringeva a tenere alto il profilo del mio ragionamento, così accettati di scrivere un contributo nel suo “II dizionario dell’estinzione”, in cui ha dato una trattazione sistematica della sua scoperta: ci troviamo nell’era della diminuzione, demografica, innanzitutto, ma anche dei consumi e delle risorse, e questa incredibile congiuntura, contro tutti i pensieri scontati, apre nuove incredibili possibilità di felicità e di emancipazione, della donna innanzitutto. E lo ha sostenuto mentre intorno le cose del mondo ci stanno dicendo l’esatto contrario.

visit website
on this page

 

Articoli correlati

Premio Luisa Minazzi Ambientalista dell’anno 2021

A Casale Monferrato dal 27 novembre al 4 dicembre il consueto appuntamento con il festival delle realtà virtuose. C'è ancora tempo fino al 28 novembre per votare sul sito www.premioluisaminazzi.it

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

FORUM ECONOMIA CIRCOLARE TOSCANA

Dalle 9,00 la sesta edizione dell'Ecoforum Toscana. L'esperienza virtuosa di Prato circular city che ha come obiettivo l'accelerazione nella transizione ecologica della città. Innovazione e sostenibilità nella mission dei gestori, in attesa del nuovo Prb. Il racconto dai distretti (cartario, tessile, lapideo, vitivinicolo), le politiche per la riduzione degli sprechi, la gestione dei rifiuti urbani e l’analisi dei flussi sugli speciali

Mediateca delle Terre, un archivio per la cultura contadina

Crocevia inaugura a Roma l’Archivio e Mediateca delle Terre: oltre mezzo secolo di storia contadina in duemila filmati, fotografie, diapositive, libri e riviste da tutto il mondo

Agroecologia, la pastora Assunta Valente premiata ambasciatrice del territorio da Legambiente

Il riconoscimento in occasione del III Forum nazionale dell'Agroecologia Circolare di Legambiente. L'imprenditrice, che svolge la sua attività sulla montagna del frusinate al confine con il Parco d’Abruzzo Lazio e Molise, da tempo è vittima di atti intimidatori. L'appello della documentarista Anna Kauber: "Non lasciamola sola"
Ridimensiona font
Contrasto